Pronto riscatto dopo la bruciante sconfitta di sabato a Rimini per la Primavera dell’Arzignano che firma una cinquina nel match contro la Virtus Verona.

Iniziano bene gli ospiti che passano in vantaggio al 14’ con Saccomani sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nel giro di una decina di minuti l’Arzignano ribalta il risultato grazie ad un rigore di Penzo assegnato al 18’ dal direttore di gara per fallo su Campominosi. Il 2 a 1 porta la firma di capitan Zec che sfrutta la palla riconquistata da Dalla Barba e mette a segno una rete spettacolare con un pallonetto che supera Freddi.

La Virtus VR prova a reagire e sfiora il pareggio al 26’ con un colpo di testa di Squarzoni che si perde a lato ed un paio di minuti dopo con Marconcini che sfiora la traversa calciando dal limite una palla respinta da Zulian su incursione di Ambrosi. Al 32’ secondo calcio di rigore per l’Arzignano ed espulsione per la Virtus VR: Dalla Barba servito da Zec si incunea in area presentandosi davanti a Freddi. Conti per impedirgli il tiro si aggrappa al centrocampista e lo atterra. Il direttore di gara assegna il calcio di rigore ed espelle il centrale ospite. Dal Bon spreca l’opportunità dagli 11 metri calciando alto.

I giocatori ospiti si innervosiscono e ne fa le spese Fantini che al 38’ a centrocampo entra in maniera sconsiderata su Zec meritandosi il cartellino rosso. Nonostante la doppia inferiorità numerica la Virtus VR conquista al 40’ un calcio di punizione dal limite ben battuto da Olivieri che trova la risposta in angolo di Zulian. Al 44’ un ispirato Dalla Barba ci prova dal limite ma Freddi para in sicurezza. Dal Bon in rete di testa al 46’ ma il direttore aveva già fischiato un precedente fallo sul difensore. Il primo tempo si chiude sul 2 a 1 dopo 4 minuti di recupero.

La Virtus VR rientra in campo nella ripresa con Sbampato, Pasquariello e Milosavijevic al posto di Marconcini, Tacchella ed Ambrosi. Arzignano in gol al 48’: Penzo conquista palla al limite dell’area avversaria e serve Dal Bon che controlla e di piatto destro supera Freddi con un tiro che si insacca a fil di palo. Arzignano vicino alla quarta rete al 51’ con un tiro dal limite di Penzo che sfiora il palo. Doppio cambio per i locali con Piana e Tognon che subentrano a Cerato e Pegoraro al 58’.

Al 63’ poker dell’Arzignano con Dal Bon che inizia e finalizza l’azione: parte dalla propria metà campo e serve sulla sinistra Tognon che entra in area e gli restituisce palla all’altezza del dischetto. Il n. 10 con una finta mette a sedere Olivieri e di sinistro scaraventa la palla in rete con un tiro dal basso in alto firmando la doppietta personale.

Al 68’ Dani Alberto prende il posto di un acciaccato Zec per l’Arzignano ed un minuto dopo Filippi e D’Eredità subentrano a Squarzoni e Leucci nelle file della Virtus VR. Nonostante il punteggio i ragazzi di Mister Basso, pur con qualche pausa, continuano a premere e calano la “manita” con Dani Alberto che intercetta un fraseggio difensivo della Virtus VR e dal limite al 73’ manda il pallone ad insaccarsi a fil di palo sulla destra di Freddi vanamente proteso in tuffo. Al 77’ Buoso e Dani Francesco rilevano Dal Bon e Dalla Barba.

La Virtus VR in doppia inferiorità numerica fatica a creare gioco ma, approfittando di un calo di attenzione dei locali, riesce a siglare il secondo gol con un tiro al volo dal limite dell’area di D’Eredità all’83’. L’ultima occasione all’85 sui piedi di Dani Francesco che, imbeccato in area da un passaggio filtrante di Penzo, calcia debolmente a lato. Dopo 3 minuti di recupero il triplice fischio del Sig. Zecchinato di Mestre chiude le ostilità.

Qui tutti i comunicati ufficiali di Arzignano Valchiampo