È stato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov a far sapere alle agenzie di stampa che il presidente russo Vladimir Putin ha partecipato a esercitazioni militari su larga scala che hanno coinvolto le forze cinesi e le forze armate di molti altri Paesi amici della Russia.

Le esercitazioni militari congiunte Vostok-2022 (Est 2022) sono iniziate il 1° settembre e si stanno svolgendo mentre la guerra della Russia contro l’Ucraina è concentrata soprattutto nell’est e nel sud del Paese e in un momento in cui sia Mosca sia Pechino stanno affrontando forti tensioni con gli Stati Uniti.

Putin era al poligono militare di Sergeevski martedì per incontrare il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu e il capo di stato maggiore militare Valery Gerasimov e osservare la fase finale delle esercitazioni militari.

Gerasimov ha supervisionato personalmente gli addestramenti, che coinvolgono truppe provenienti da diverse nazioni ex sovietiche oltre che da Cina, India, Laos, Mongolia, Nicaragua e Siria.

Il portavoce del ministero della Difesa cinese, il colonnello Tan Kefei, ha spiegato che la partecipazione della Cina a Vostok-2022 ha l’obiettivo di approfondire “la cooperazione tra le forze armate dei Paesi partecipanti, migliorare il livello di cooperazione strategica tra tutte le parti e la capacità di rispondere congiuntamente alle minacce alla sicurezza”.

Fonte: The Vision