Pomeriggio di controlli a Vicenza. Denunciata una donna per tentata truffa, accertamenti in corso su un centro massaggi

131
questura di Vicenza, pomeriggio di controlli sul territorio

Nel corso del pomeriggio di ieri è stato attuato un nuovo servizio straordinario di controllo del territorio nel comune di Vicenza, con la partecipazione di Questura (Volanti, Ufficio Immigrazione e Polizia Amministrativa), Polizia Ferroviaria, Reparto Prevenzione Crimine di Padova, Guardia di Finanza (con cinofilo antidroga ed elicottero del Reparto Operativo Aeronavale di Venezia) e Polizia Locale.

Monitorate le zone più a rischio di episodi criminosi, in particolare l’area di Campo Marzo, Piazzale Bologna, la Stazione SVT, Corso Santi Felice e Fortunato, Viale Verona. In queste zone sono anche stati effettuati diversi accertamenti specifici su situazioni di degrado segnalate dal Comune di Vicenza e da alcuni residenti. Sono stati fatti controlli anche in risposta a segnalazioni da parte di alcuni amministratori di condominio che suggerivano la presenza di situazioni sospette all’interno di taluni esercizi pubblici.

Nel corso del servizio sono stati controllati complessivamente 135 persone, di cui 52 stranieri e 30 con precedenti penali e/o di Polizia e 12 veicoli.

Tra le varie operazioni, le Volanti della Questura sono intervenute in Contrà Cavour, dove era stata segnalata la presenza di una donna che, fingendosi sordomuta, cercava di raccogliere fondi per un’associazione benefica risultata poi inesistente. La donna, controllata dai poliziotti, è risultata avere numerosi precedenti per truffe attuate in varie regioni d’Italia con i medesimi raggiri. È stata quindi accompagnata in Questura per la notifica di atti giudiziari della Procura di Roma. La donna, di origine romena, è stata denunciata per accattonaggio abusivo e tentata truffa. Nei suoi confronti, il Questore della provincia di Vicenza ha emesso la misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Vicenza per quattro anni.

Nel corso del servizio straordinario è stato inoltre controllato un centro massaggi di Strada Statale Verso Verona, dove sono state rilevate varie irregolarità, attualmente al vaglio dei competenti uffici della Questura per le valutazioni sulle possibili sanzioni.