Ricercato quarantasettenne di origine senegalese rintracciato ed arrestato dalla Polizia ferroviaria nella stazione di Vicenza

731
Senegalese arrestato (immagine di repertorio)
Senegalese arrestato (immagine di repertorio)

Gli agenti della Polizia ferroviaria hanno arrestato nella stazione di Vicenza un quarantasettenne di origine senegalese, poiché ricercato per esecuzione di un ordine di ripristino della carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Napoli per i reati di introduzione nello stato e commercio di prodotti falsi e ricettazione.

L’uomo, di origine senegalese ma residente nel comune di Vicenza, pregiudicato, è stato fermato ieri mattina nel corso di un servizio di controllo e, a seguito di accertamenti, è emerso a suo carico un provvedimento emesso lo scorso marzo che ne dispone la reclusione per un periodo di quattro mesi.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Vicenza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria partenopea.

L’attività di prevenzione e controllo del territorio svolta nell’ultimo mese dalla Sezione di Polizia Ferroviaria vicentina (qui i dati per l’anno 2018, ndr) ha portato all’identificazione di oltre 3.000 persone di cui circa un terzo cittadini comunitari e stranieri.

L’attività di Polizia Giudiziaria inoltre ha consentito di indagare in stato libero 8 persone per reati che vanno dalla violazione delle misure di prevenzione personali, alla ricettazione ed alla resistenza a P.U. per aver aggredito un Capo Treno nell’esercizio delle proprie funzioni, recuperando e restituendo al legittimo proprietario un monopattino rubato.