Rifiuti Veneto, da Regione bando per progetti di videosorveglianza

624
rifiuti veneto videosorveglianza negozi vicenza

La Giunta regionale del Veneto in tema di rifiuti ha approvato oggi il bando che contribuirà a finanziare investimenti promossi dai comuni per l’installazione di impianti di videosorveglianza nei centri di raccolta e in particolari siti comunali, al fine di prevenire il deposito incontrollato di rifiuti.

Il bando, che ha una dotazione finanziaria di 250mila euro, prevede la possibilità di finanziare progetti con una spesa minima pari a 3mila euro; il contributo, nella misura del 50% della spesa sostenuta, potrà arrivare a un massimo di 15mila euro per singola amministrazione comunale.

“Il bando – commenta l’assessore all’Ambiente della Regione del Veneto, Gianpaolo Bottacin -, rappresenta un importante segnale in termini di sicurezza del territorio, di tutela ambientale e di sostegno alle politiche sulla sostenibilità avviate anche dalle amministrazioni locali. E’ un segnale di attenzione nei confronti di tutti quegli enti che, specialmente in questo particolare frangente storico in cui gran parte delle risorse vengono destinate alle emergenze, non rinunciano a investire nella sicurezza e nella prevenzione dell’abbandono dei rifiuti.

Il provvedimento è nel solco delle numerose iniziative che, come Regione, stiamo ponendo in essere in materia di abbandono di rifiuti – spiega l’assessore –.  Progetti individuati e realizzati anche per prevenire eventi a volte criminosi, come nel caso degli incendi negli impianti di gestione.

A questo scopo, già nel 2018, abbiamo creato un gruppo di lavoro per la definizione di linee guida da applicare al territorio nel caso di incidenti di rilevanza ambientale, nel quale sono stati coinvolti oltre alle strutture regionali, anche il Nucleo Ecologico dei Carabinieri, il Comando Interregionale dei Vigili del Fuoco, i rappresentanti di ARPAV, di ANCI Veneto e dell’Università di Padova. Un’esperienza assolutamente positiva che, proprio per la sua riconosciuta utilità, il Comandante del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, in occasione di un’audizione alla Commissione Bicamerale ‘Ecoreati’ della passata legislatura parlamentare, ha suggerito di estendere anche ad altre realtà”.

Le domande di partecipazione al bando dovranno essere presentate a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo ambiente@pec.regione.veneto.it entro il 15 maggio 2023. Per ulteriori informazioni sul bando, in pubblicazione sul BUR, il riferimento è la Direzione Ambiente e Transizione Ecologica (ambiente@regione.veneto.it).