Scuole superiori anno scolastico 2022/2023, Zaia e Donazzan: primato in Veneto per iscrizioni a Istituti tecnici e professionali

357
Scuole superiori- in Veneto primeggiano istituti tecnici
Scuole superiori- in Veneto primeggiano istituti tecnici

È primato in Veneto nella scelta delle scuole superiori di secondo grado: oltre il 52% dei neo-iscritti regionali per l’anno scolastico 2022-2023 si è indirizzato verso istituti tecnici e professionali.

Elena Donazzan e scuole superiori
Elena Donazzan a scuola

Questo primato “è frutto del poderoso lavoro di valorizzazione e di comunicazione messo in atto in stretta collaborazione tra Ufficio Scolastico Regionale, mondo delle imprese e Regione del Veneto”. Queste le parole l’Assessora regionale all’istruzione, formazione e lavoro, Elena Donazzan, che così commenta la pubblicazione da parte del Ministero dell’istruzione dei dati sulle iscrizioni alle scuole superiori nell’anno scolastico 2022/2023. Questi dati rilevano a livello nazionale una crescita degli istituti Tecnici e i Professionali. Il 56,6% degli studenti in Italia sceglie invece i Licei.

“Sommando l’area tecnica e quella professionale – continua l’assessore – vediamo che nella nostra regione gli studenti prediligono percorsi fortemente votati alle aree che maggiormente dialogano con il mondo delle imprese.”.

Luca Zaia, presidente regione Veneto
Luca Zaia, presidente regione Veneto

È soddisfatto anche Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia: “I dati relativi alle iscrizioni alle scuole secondarie di secondo grado pubblicati oggi dal Ministero dell’Istruzione dimostrano come in Veneto esista un reale equilibrio nell’attitudine al lavoro e allo sviluppo di profili professionali di alto livello nello studio e nella ricerca. In Veneto il lavoro ha un valore fondamentale e radicato. E in questo le nuove generazioni si riconoscono già da molto giovani”.

“Il primato nazionale – conclude Zaia – è la prova che i nostri giovani già da adolescenti riconoscono il valore di intraprendere percorsi di studio, che offrono opportunità di inserimento al lavoro tanto quanto quelle di proseguire in carriere improntate alla concretezza.”.