Veneto prima in classifica per la raccolta differenziata per Bottacin. Zaia: “i Veneti tengono all’ambiente”

359
Raccolta differenziata
Raccolta differenziata

Per la raccolta differenziata “il Veneto garantisce un servizio ottimale nella gestione e nello smaltimento dei rifiuti. Il costo per i suoi cittadini è decisamente inferiore rispetto a quello dei cittadini del resto d’Italia“: comprensibile la soddisfazione del Presidente della Regione Luca Zaia di fronte alla relazione dell’Osservatorio Regionale sui Rifiuti di ARPAV.

Luca Zaia, presidente della regione Veneto
Luca Zaia, presidente della regione Veneto

“Il rapporto evidenzia come stiamo andando nella direzione giusta in fatto di politiche di gestione dei rifiuti, sia per la raccolta differenziata, sia per l’indifferenziato” e – aggiunge Zaia – dal documento emerge “l’eccellenza veneta come territorio attento alla cura e alla salubrità dell’ambiente e alla salute del suo popolo”.

 

L’assessore all’Ambiente del Veneto, Gianpaolo Bottacin
L’assessore all’Ambiente del Veneto, Gianpaolo Bottacin

“Il nuovo rapporto – afferma per suo conto l’Assessore all’Ambiente della Regione del Veneto Gianpaolo Bottacin, conferma, nel 2020, nonostante la presenza del COVID-19,
l’andamento positivo degli anni precedenti… E’ importante evidenziare, ha detto l’Assessore Bottacin, come il costo medio del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti risulti in Veneto inferiore rispetto al servizio erogato in altre Regioni d’Italia”.

“Il nuovo Piano in discussione – conclude l’assessore – ci proietta a centrare uno dei nostri obiettivi principali: quello di non aver più bisogno né di ampliare né di aprire una nuova discarica. Ci permette di non aver bisogno di un ulteriore termovalorizzatore. Entro il 2030, se continueremo di questo passo, potremmo raggiungere il totale abbandono del ricorso alla discarica”.