Serie B1 femminile, Vicenza Volley sfiora l’Impresa ma rimane senza punti: sconfitta 1-3 contro la capolista Azimut Giorgione

182
Un'esultanza del Vicenza Volley contro il Giorgione
Un'esultanza del Vicenza Volley contro il Giorgione

Nel girone B della Serie B1 femminile, il Vicenza Volley ha mostrato grinta e determinazione in una partita che ha quasi ribaltato le previsioni contro l’indiscussa capolista, l’Azimut Giorgione, terminando con un punteggio di 1-3. Nonostante la sconfitta, la squadra di Mariella Cavallaro e Pierantonio Cappellari ha dimostrato di poter competere al livello più alto, offrendo agli appassionati due ore di pallavolo di alta qualità.

La partita si è aperta con Vicenza che ha subito l’impatto potente di Giorgione, nota anche per il suo forte gioco a muro che ha visto ben 6 block nel solo primo set. Tuttavia, le biancorosse non si sono fatte intimidire e, recuperando il ritmo, hanno iniziato a trovare alternative in attacco, dimostrando una notevole resilienza e capacità di adattamento.

Il momento migliore per Vicenza è arrivato nel terzo set, quando è riuscita a prevalere ai vantaggi, un segnale che nonostante le difficoltà iniziali, c’era la possibilità di rientrare pienamente in gioco. “Abbiamo riaperto la partita nel terzo set e, anche se nel quarto siamo scesi fino a -10, siamo riusciti a riconquistare terreno fino al 23, ma poi l’Azimut ha trovato la via per chiudere il set e la partita,” ha commentato Cappellari, vice allenatore del Vicenza Volley.

La stella di Giorgione, l’opposta Andrich, ha dominato il campo con 30 punti, un contributo decisivo che ha inclinato la bilancia a favore della capolista. Nonostante ciò, Vicenza ha offerto una performance offensiva impressionante, che in altre circostanze avrebbe sicuramente garantito una vittoria.

In classifica, Vicenza rimane al quarto posto con 38 punti, solamente uno in meno rispetto al Volano, terzo classificato. Il prossimo appuntamento per il Vicenza Volley sarà una trasferta cruciale sabato alle 20:30 contro la Fantini-Folcieri, seconda in classifica. Questo match rappresenterà un’altra opportunità per Vicenza di dimostrare il proprio valore e di continuare a lottare per una posizione che le assicuri i play off promozione in A2.

Con una squadra così determinata e capace di sfidare i giganti del campionato, gli appassionati di pallavolo femminile, presenti in buon numero ieri sera al Palasport Città di Vicenza, possono sicuramente aspettarsi altre emozionanti performance da parte del Vicenza Volley nelle prossime giornate. La prossima partita in casa sarà senza dubbio un evento da non perdere per tutti gli amanti dello sport e un’ulteriore prova del loro spirito combattivo e della loro abilità tecnica.

VICENZA VOLLEY-AZIMUT GIORGIONE 1-3
(17-25, 26-28, 27-25, 23-25)
VICENZA VOLLEY: Spinello 1, Costagli 17, Pegoraro 9, Digonzelli 12, Boninsegna 19, Andeng Okomo 4, Formaggio (L), Tasholli 1, Bauce, Roviaro 1. N.e.: Andreatta, Simpsi. All.: Cavallaro
AZIMUT GIORGIONE: Stufi 6, Pincerato 4, Bellini 11, Ceron 5, Andrich 30, Pozzon 17, Morra (L), Ganzer 1. N.e.: Mason, Alessi, Facchinato, Marchetto, Gaia, Bardaro (L). All.: Carotta
ARBITRI: Bianchi e Grasso
NOTE: durata set: 24’, 33’, 33’, 30’ per un totale di 2 ore di gioco
Vicenza Volley: battute sbagliate 11, ace 6, ricezione positiva 64% (perfetta 22%), attacco 32%, muri 6, errori 29
Azimut Giorgione: battute sbagliate 12, ace 5, ricezione positiva 65% (perfetta 29%), attacco 37%, muri 12, errori 29.