Sicurezza a Vicenza, settimana contro spaccio di stupefacenti: uso davanti alle scuole e truffe delle cartoline

Il sindaco: “Continua senza sosta l’attività della Polizia Locale in collaborazione con le altre Forze dell’Ordine, questa volta con la GdF”

861
Sicurezza a Vicenza: azione della Polizia locale
Sicurezza a Vicenza: azione della Polizia locale

La settimana appena trascorsa è stata una settimana di controlli per la sicurezza messi in atto dal NOS e dalla squadra Antidegrado della Polizia Locale con l’ausilio del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza. Gli interventi messi in atto hanno riguardato l’area verde di campo marzo per i controlli mirati al contrasto dello “spaccio su strada” che ha portato alla denuncia a piede libero di due spacciatori e alla segnalazione in Prefettura di due assuntori di sostanza stupefacente; il centro città riguardo al fenomeno della presenza di soggetti dediti alla “truffa” della cartolina che ha portato all’identificazione di un soggetto e al sanzionamento dello stesso per la violazione del regolamento di Polizia Urbana che vieta la vendita abusiva di oggetti; infine davanti alcune scuole superiori grazie alle numerose segnalazioni ricevute di ragazzi che fanno uso di sostanze stupefacenti prima dell’ingresso a scuola, che ha portato alla segnalazione alla Prefettura di 4 ragazzi in qualità di assuntori di sostanza stupefacente.

Continua senza sosta – afferma il sindaco di Vicenza – l’attività della Polizia Locale in collaborazione con le altre Forze dell’Ordine, in questo caso con il comando provinciale della Guardia di Finanza. Questa operazione fa parte di un’attività più ampia e mirata a sgominare le micro bande di spacciatori stranieri presenti nell’area verde di campo marzo oltre che ad un continuo monitoraggio dell’area, rientrando nelle più ampie indicazioni di controllo del territorio disposte da Prefetto e Questore nell’ambito delle direttive del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza. Positivi anche i controlli a tutela dei nostri giovani che, a volte, vengono aggirati da truffatori o finiscono nella rete degli spacciatori. Non dobbiamo abbassare la guardia ma continuare con questi interventi, per cui sono a ringraziare tutte le donne e gli uomini che sono intervenuti in questi controlli e che ogni giorno sono impegnati a garantire più sicurezza all’intera città”.

Operazione mirata al contrasto dello spaccio su strada del 21 marzo.

Nel pomeriggio di martedì 21 marzo, personale del NOS e dell’Antidegrado della Polizia Locale di Vicenza, ha notato la presenza di un soggetto che si aggirava all’interno dell’area verde di Campo Marzo dando la netta impressione che fosse alla disperata ricerca di qualcosa o qualcuno. Dopo pochi minuti, quanto sospettato dagli agenti, si rendeva concreto. Infatti al soggetto si avvicinava un uomo e, dopo un breve colloquio, i due si scambiavano qualcosa di sospetto. Subito intervenivano gli Agenti in borghese del NOS unitamente all’antidegrado fermando entrambi i soggetti S.G. di 23 anni e J.C. di 27 anni. J.C. aveva ceduto una dose di eroina a S.G. pertanto entrambi venivano condotto al distaccamento di Campo Marzo per la redazione degli atti di rito. Dalla perquisizione personale di J.C. veniva rinvenuta una somma di denaro pari a più di 150 euro che veniva sottoposta a sequestro penale in quanto ritenuta provento dell’attività criminale del pusher. Quest’ultimo veniva deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di spaccio, mentre l’acquirente veniva segnalato alla Prefettura di Vicenza in qualità di assuntore di sostanze stupefacenti.

Operazione mirata al contrasto dello spaccio su strada del 23 marzo

Nel pomeriggio di giovedì 23 marzo, gli Agenti del NOS e dell’Antidegrado della Polizia Locale, con l’ausilio dei Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, nell’ambito di un’attività congiunta messa in atto dagli stessi e mirata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, effettuavano un controllo all’interno dell’area verde di Campo Marzo. L’operazione ha portato alla denuncia a piede libero di un pusher e alla segnalazione in Prefettura in qualità di assuntore di sostanza stupefacente di un acquirente. Verso le ore 15 gli agenti del NOS e i militari del Nucleo Mobile, notavano all’interno dell’area verde di campo marzo un incontro sospetto tra due soggetti. Dopo un breve colloquio tra i due avveniva uno scambio sospetto. Pertanto, il personale in borghese fermava il soggetto di carnagione chiara P.E. di 34 anni. Quest’ultimo, non collaborativo sin dall’inizio, si dimostrava innervosito dal controllo ma gli agenti, attraverso una perquisizione rinvenivano 3 dosi di eroina appena acquistate dal E.I. di 30 anni che, nel frattempo, era stato raggiunto e fermato dalla pattuglia antidegrado. Entrambi i soggetti venivano accompagnati presso il distaccamento di Campo Marzio per gli atti di rito. Dalla perquisizione su E.I. veniva rinvenuta una somma di denaro pari a più di 300 euro che venivano sottoposti a sequestro penale perché ritenuta provento dell’attività criminale posta in atto. E.I. era già noto alle Forze dell’Ordine perché già arrestato lo scorso luglio sempre per lo stesso reato. L’operazione si concludeva con il deferimento in stato di libertà del pusher e la segnalazione alla Prefettura di P.E. in qualità di assuntore.

Operazione mirata al contrasto del fenomeno della “truffa” delle cartoline

Nel primo pomeriggio di giovedì 23 marzo le pattuglie antidegrado sono intervenute in piazza Castello in quanto erano giunte numerose segnalazioni da parte dei cittadini pervenute alla Centrale Operativa della Polizia Locale, allarmati per la presenza di due soggetti che cercavano di “rifilare” delle cartoline ai passanti, soprattutto di giovane età, in cambio di somme di denaro. Avvistate immediatamente, le pattuglie anti degrado, individuavano immediatamente i due soggetti, fermandoli e identificandoli. Durante il controllo i soggetti, tutti di fuori regione, si dimostravano irritati dal controllo. Ma nonostante la loro non totale collaborazione, questi venivano sanzionati per la violazione del regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vicenza che vieta l’attività abusiva di raccolta fondi. Entrambi i soggetti, una volta sanzionati, venivano allontanati dal centro storico.

Operazione mirata al contrasto dell’uso delle sostanze stupefacenti davanti alle scuole

Nell’ultimo periodo, molti genitori hanno manifestato la loro preoccupazione verso i loro figli riguardo all’aumento dell’uso di sostanze stupefacenti tra i giovani prima dell’ingresso a scuola. Per tale motivo, gli Agenti del NOS della Polizia Locale, unitamente ai Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza, con l’ausilio delle Unità Cinofile, nella mattinata di mercoledì e venerdì scorso, hanno effettuato dei controlli davanti ad alcune scuole superiori della città. L’esito dell’operazione ha portato all’individuazione di quattro giovani, di cui due minorenni, sorpresi proprio nell’atto di assumere delle sostanze stupefacenti del tipo hashish. Nei loro confronti è scattata la segnalazione alla Prefettura di Vicenza e il sequestro amministrativo della sostanza in loro possesso. I controlli davanti alle scuole continueranno anche nei prossimi giorni vista la preoccupazione manifestata da tanti genitori.


Qui tutti i comunicati ufficiali del Comune di Vicenza