Sovizzo, una squadra della Protezione Civile al lavoro in Cadore sui luoghi del disastro

188

Una squadra della Protezione Civile Comunale ha iniziato questa settimana il proprio lavoro di monitoraggio su una frana nella zona di Belluno, una delle provincie venete colpite dalla recente ondata di maltempo. I quattro volontari di Sovizzo ha raggiunto Perarolo di Cadore su richiesta di disponibilità e successiva attivazione da parte della Regione Veneto, in un servizio di turnazione che ha lo scopo di monitorare l’evento franoso che sta interessando il comune del bellunese.
Infatti sulla frana, che si trova in località Busa del Cristo e si è riattivata a causa delle ingenti piogge delle scorse settimane, è localmente mantenuto lo stato di allerta rossa in quanto è possibile il manifestarsi di fenomeni franosi e di innesco di colate rapide, quindi è necessario un controllo h24.
La squadra tutta vicentina, oltre ai già citati volontari sovizzesi ci sono infatti anche un volontario della Protezione Civile di Torri di Quartesolo e tre volontari della Protezione Civile onlus di Mussolente, sarà impegnata fino a domenica 2 dicembre con servizi di monitoraggio diurno e notturno.

“Si tratta della prima missione per il Gruppo di Protezione Civile al di fuori del territorio dell’Unione dei Comuni Terre del Retrone – commenta Fabio Ghiotto, Consigliere con delega alla Protezione Civile del Comune di Sovizzo – . Questo grazie alla grande preparazione della nostra squadra, con cui abbiamo costruito un valido percorso di formazione che ci ha portati ad essere inseriti nell’Albo Regionale della Protezione Civile, con la possibilità di svolgere, come in questo caso, missioni al di fuori del territorio comunale. Sicuramente è una grande possibilità che andrà ad arricchire ulteriormente il bagaglio di esperienza dei nostri volontari.”