Sul progetto Tav riferito alla stazione ferroviaria di Vicenza si registra una nota del sindaco Francesco Rucco in risposta a una interrogazione mossa dalle minoranze sull’argomento. Il primo cittadino di Vicenza sostiene di interviene per chiarire alcuni aspetti e aggiornare la situazione in merito ad una interpellanza urgente sul progetto di riqualificazione dell’area della stazione ferroviaria della città, nell’ambito degli interventi per il tratto del treno Alta Velicità/Alta Capacità del lotto 2 “Attraversamento di Vicenza”.

“Ai consiglieri di minoranza e ai cittadini di Vicenza – dichiara il sindaco – voglio assicurare che è già in corso un tavolo di confronto e di concertazione tra provincia (che ha un ruolo preminente in questo contesto), comune, società Svt e i vertici di Rfi e di Iricav 2 al fine di individuare e di condividere un’azione congiunta che possa salvaguardare la stazione di Vicenza garantendo la massima funzionalità in tutti gli aspetti”.

Il riferimento dovrebbe però essere all’assemblea cittadina promossa dal Comune, già annunciata da queste pagine, che si svolgerà martedì 27 settembre alle 17 e 30 presso il Teatro comunale di Vicenza, a partire dalle 16 e 30.

Nell’annuncio non era specificatamente citata la stazione ferroviaria vicentina, ma è facile immaginarlo come uno dei tanti aspetti da trattare in quella occasione. “La realizzazione del 2° lotto funzionale “Attraversamento di Vicenza” della linea ferroviaria ad alta velocità/capacità – era statao chiarito – porterà in città importanti novità infrastrutturali che cambieranno la viabilità e il trasporto pubblico, ma avrà anche un impatto significativo sul territorio, con inevitabili ricadute in termini di disagi per la cittadinanza.

Per questo motivo il sindaco e l’amministrazione comunale hanno voluto organizzare un incontro pubblico con l’obiettivo di consentire ai cittadini di acquisire una piena conoscenza del progetto e di alcune criticità che accompagneranno l’attuazione”.