Supermercati, TAV, villette. Bocciodromo Vicenza: “stop cemento e PM10”

manifestazione stop cemento Vicenza
manifestazione stop cemento Vicenza

In vista dello sciopero indetto per oggi 22 ottobre da Fridays For Future Vicenza – Italy, il centro sociale Bocciodromo ha condiviso un video realizzato da alcun* attivist* della rete @riseup4climatejustice , spazio politico autonomo per la giustizia climatica, che parteciperà alla manifestazione “Stop Pm10, stop cemento”.

“Vicenza, 2021. Quarta città più inquinata d’ Europa, dove si sforano costantemente i limiti di concentramento delle polveri sottili – affermano il centro sociale e Fridays for Future di Vicenza – Nel mentre, l’ amministrazione cittadina continua a favorire nuovi progetti di cementificazione inutile: 2 supermercati nuovi in 200 metri, villette al posto di parchi, il TAV e soprattutto tutte le sue opere complementari. Un banchetto per Confindustria, un banchetto per i pochi che guadagnano sopra il verde e la salute pubblica.
Non è mai stato così urgente cambiare il sistema”.

“Vogliamo smascherare il greenwashing fatto di biciclette elettriche e filobus, e porre al centro i veri problemi della nostra città: primo tra questi, una cementificazione selvaggia ed una prospettiva di minimo dieci anni di cantierizzazione permanente per il progetto TAV.
Restare immobili ad aspettare che la crisi climatica peggiori, mentre nei nostri territori ci si ammala respirando non è un’ opzione

Fondato nel 2006, come VicenzaPiù, dal 2020 ViPiù, quotidiano web di approfondimenti su informazioni e di libere opinioni su Veneto (focus Vicenza), Nord est, Roma (Lazio), Latina con focus su Riviera di Ulisse e Monti aurunci, Italia e con uno sguardo su Europa e mondo