“Toponimi vicentini narrati da Luciano Parolin”: Borgo Scroffa, da antica famiglia degli Scroffa con proprietà e palazzi in zona

2238
Borgo Scroffa (Colorfoto per ViPiù)
Borgo Scroffa (Colorfoto per ViPiù)

Borgo Scroffa. Dal Provveditorato agli Studi sino alla strada per il cimitero (qui la mappa, rubrica “Toponimi vicentini narrati da Luciano Parolin” qui tutti gli articoli, ndr). Il nome di Borgo Scroffa deriva da quello di un’antica famiglia della nostra città, gli Scroffa. Avevano proprietà e palazzi in zona. Gli Scroffa facevano parte del Collegio Vicentino dei Giudici e successivamente del patriziato veneto, previo versamento di 100.000 ducati per le necessità della Repubblica Serenissima.

Nel 1559 furono accolti fra i cittadini di Padova, per affinità con gli Scrovegni. Degni di menzione: Camillo, letterato, morto nel 1565; Remigio Scroffa, domenicano filosofo e teologo, docente di metafisica a Padova, morto nel 1645. Un ramo della famiglia si trasferisce a Ferrara. L’ultimo degli Scroffa morì a Vicenza il 21 novembre 1847.