Rucco è rimasto silenzioso e inerte di fronte ai continui attacchi della sua maggioranza all’assessore Tosetto – si legge nella nota che pubblichiamo a firma di Cristiano Spiller, Alessandra Marobin, Otello Dalla Rosa, Raffaele Colombara, Consiglieri comunali di “Per una grande Vicenza” -. Una vota tornato alla realtà non ha potuto fare altro che ratificare quanto Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia avevano già deciso per lui.
È l’ennesima dimostrazione dell’impotenza del sindaco di fronte ai diktat dei partiti: Rucco si è dimostrato ancora una volta privo di autorevolezza e incapace di affermare le proprie prerogative.
Un atteggiamento che non stupisce ormai più nessuno, perché è prassi di questa amministrazione mettere le esigenze dei partiti davanti a quelle della città.
La favola del sindaco civico e moderato è definitivamente tramontata: con il licenziamento di Tosetto per “mancata fedeltà” resta una amministrazione tutta spostata a destra, che alla competenza preferisce l’appartenenza e ai risultati antepone la “poltrona”.

Cristiano Spiller, Alessandra Marobin, Otello Dalla Rosa, Raffaele Colombara

Consiglieri comunali di “Per una grande Vicenza”