Chi ancora si illude che l’azione dei sindaci non risenta della loro impostazione politica e ideologica, dopo “l’affaire” Tosetto, culminato con la “defenestrazione”dell’Assessore, sarà costretto a ricredersi – scrivono nella nota che pubblichiamo Giuseppe Toscano e Luca Fantò, rispettivamente segretario provinciale e cittadino del Psi Vicenza -. Lo stesso può dirsi per chi ha sposato la presunta terzietà delle liste civiche.

Il Sindaco Rucco quindi,ha ritirato le deleghe a Matteo Tosetto, amministratore apprezzato in maniera trasversale ma ormai inviso ai partiti del centrodestra che governano Vicenza.

Il PSI vicentino auspica che ora, caduto il velo d’ipocrisia che circondava con una falsa aura d’impossibile imparzialità una parte della politica, si possano affrontare i giorni e i mesi che ci separano dalle prossime elezioni politiche e amministrative in maniera schietta e sincera.

Giuseppe Toscano e Luca Fantò

Segretario provinciale e cittadino del Psi Vicenza