Trovata probabile strada romana durante gli scavi per la bretella dell’Albera. Un nuovo stop?

304

Una storia lunga trent’anni, quella della bretella dell’Albera, o Pasubio, il primo stralcio, dal Villaggio del Sole a località Moracchino, della nuova tangenziale di Vicenza. Una vicenda italiana incredibile, fatta di battaglie contro i Tir che passano in centro abitato e delle resistenze di abitanti e comitati sull’impatto ambientale della nuova strada, che ora rischia di subire un nuovo clamoroso stop, dopo che nei mesi scorsi finalmente erano cominciati i lavori.

La realizzazione di questa semplice arteria da 5,3 Km potrebbe di nuovo arenarsi, infatti, a causa di un’altra… strada. Solo che quest’ultima è probabilmente di epoca romana (si ipotizza anche che i resti potrebbero essere di una antica casetta) quindi un reperto storico-culturale, ritrovato durante gli scavi (foto) in zona Pian delle Maddalene, là dove proprio il cartello informa di lavori per “materiali in corso di caratterizzazione

I tecnici hanno subito contattato la ?Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza? che ora sta valutando l’entità e l’epoca del ritrovamento, oltre a definire quanto potrebbe influire sui lavori per la nuova strada.