Ulss Pedemontana Vicenza, proclamato lo stato di agitazione del personale sanitario

Ulss 7 pdemontana vicenza stato agitazione sciopero
Ospedale San Bassiano della Ulss 7

Lo stato di agitazione del personale sanitario della Ulss Pedemontana Vicenza è stato indetto dalla Confederazione Unitaria di Base (Cub), federazione di Vicenza. Ne sono stati informati il direttore dell’Unità locale socio sanitaria, Carlo Bramezza, la Commissione di Garanzia Sciopero e il Prefetto di Vicenza, Pietro Signoriello. Quest’ultimo ha recepito l’istanza dei sindacati e ha convocato una riunione in prefettura, mercoledì 6 luglio 2022, per intavolare la procedura di raffreddamento del conflitto.

La Cub ha motivato la proclamazione dello stato di agitazione con la mancata corresponsione da parte dell’Ulss ai lavoratori, delle ore di lavoro straordinario degli anni 2020 e 2021 entro giugno scorso.

“La mancata liquidazione del lavoro straordinario svolto dal personale nel 2020-21 – sostengono dalla Cub – rappresenta una grave violazione dei diritti dei lavoratori che in questi due anni hanno operato in condizioni indicibili e in continua emergenza a causa della pandemia”.

Queste le richieste, come evidenziato da Maria Teresa Turetta, segreteria Cub Vicenza: “La liquidazione immediata dell’orario straordinario al personale dipendente che, in media, è per ciascun operatore di 300 ore straordinarie arretrate.

Chiediamo inoltre che sia stabilita una corretta modalità di liquidazione del lavoro straordinario che sia mensile con riferimento allo straordinario svolto dal lavoratore nel mese precedente”.