Un nuovo percorso per scoprire la bellezza dell’Isola del Lazzaretto Nuovo: inaugurato “Il sentiero delle barene”

178

Grandi e piccini, appassionati e semplici curiosi sabato mattina all’inaugurazione del nuovo allestimento e progetto territoriale “Il sentiero delle barene” sull’isola del Lazzaretto Nuovo. In rappresentanza dell’Amministrazione comunale era presente la vicepresidente della Commissione cultura, Deborah Onisto: “Ritengo preziosa questa collaborazione con l’ArcheoClub che dimostra il valore culturale, storico, ambientale di questo luogo e quanto siano importanti le reti e le relazioni con le altre istituzioni museali della città – ha commentato – Penso che dovrà esserci anche una puntuale declinazione e progettazione di sinergia con il Lazzaretto Vecchio, perché i due luoghi sicuramente si completano”.

Il percorso

Il percorso, visitabile dal 7 aprile fino a ottobre, ricalca l’ex “giro di ronda” dei militari ed entra a far parte della visita guidata dell’isola, possibile ogni sabato e domenica fino all’ultimo weekend di ottobre. Per i gruppi, su prenotazione, c’è anche la possibilità di concordare altri giorni e orari. Durante la visita si scoprono le alterne vicende che hanno caratterizzato i lazzaretti veneziani, coniugandole con la vista delle barene e delle distese di velme, l’ambiente naturale più significativo per flora e fauna della laguna.

Collaborazione con il Museo di Storia Naturale

Nel 2019, dunque, la passeggiata esterna alla cinta muraria dell’isola, che si snoda fra terrapieni ottocenteschi, boschetti e barene per circa un chilometro, è stata allestita secondo un nuovo percorso naturalistico progettato con il Museo di Storia Naturale di Venezia portando a compimento un progetto caratterizzato anche da cartellonistica e materiale informativo ad hoc presentato per un concorso di idee organizzato dal Cavv-Csv di Venezia (Coordinamento delle Associazioni di volontariato della Città metropolitana di Venezia) per lo sviluppo di comunità solidali.

Riscoperta del Lazzaretto Nuovo

E’ stata una giornata speciale soprattutto per i volontari di Ekos Club e Archeoclub di Venezia che, da oltre trent’anni, si dedicano alla riscoperta dell’isola del Lazzaretto Nuovo, sede di volta in volta di esposizioni permanenti e temporanee, workshop ed eventi.