Volksbank confermata “Leader della Sostenibilità 2024”. La Banca rafforza l’impegno nel sociale

340
rating Volksbank
Volksbank

Volksbank prosegue il percorso ESG e rientra per il terzo anno consecutivo tra le aziende italiane più attente ai temi della sostenibilità. Spiccano, in particolare, tre aree in cui la Banca ha registrato le migliori performance: riduzione delle emissioni, formazione dei collaboratori e trasparenza.

Pubblicata da “Il Sole 24 Ore” e da “Statista” la classifica delle 240 aziende italiane che sono risultate più attente alle tematiche ESG. Lo studio, che è giunto quest’anno alla sua quarta edizione e che segue criteri di indipendenza, ha condotto una valutazione su 1900 aziende.

L’analisi si basa principalmente su dati quantitativi provenienti dalla ricerca di oltre 40 indicatori relativi alle tre aree della Corporate Social Responsibility. Quest’anno, per la prima volta, l’analisi ha evidenziato le tre aree di miglior performance per ciascuna azienda. Sul fronte ambientale, Volksbank ha registrato il miglior risultato nella “riduzione delle emissioni”, sul fronte sociale spicca il tema della “formazione”, mentre nell’ambito governance è stata evidenziata la “trasparenza”.

Per quanto concerne la riduzione delle emissioni di CO2, la Banca ha attuato diverse azioni concrete, come il progetto di efficientamento energetico su tutta la rete di filiali, ottimizzando l’uso di impianti di riscaldamento e raffrescamento, così come il sistema di illuminazione. Nel 2022, Volksbank ha dato vita al “Bosco Moranzani – la foresta accessibile di Volksbank”, trasformando un’area precedentemente dedicata all’agricoltura intensiva nel primo bosco in Italia progettato per essere accessibile ed inclusivo. I 5.300 alberi piantati contribuiranno infatti alla regolazione delle risorse idriche, alla riduzione dell’inquinamento atmosferico e all’incremento della biodiversità.

La formazione e l’aggiornamento delle collaboratrici e dei collaboratori rivestono un’importanza primaria nello sviluppo professionale del proprio personale. Nel 2023 sono state erogate oltre 80.000 ore di formazione sia tecnica bancaria, sia in altri ambiti professionali. Oltre ai percorsi di formazione sono stati organizzati anche piani di accompagnamento per supportare il passaggio generazionale.

L’avvio del nuovo Piano Industriale “I-mpact 2026” sancisce una maggiore attenzione della Banca nell’ambito sociale, che si affianca a quella ambientale. In tal senso, nel mese di dicembre 2023 la Banca ha presentato la prima azione concreta del progetto “Social green mobility” sostenendo l’associazione AVULSS di Laives con l’acquisto di un veicolo elettrico l’attività di trasporto solidale di persone in difficoltà o non autosufficienti di un’associazione di volontariato del territorio. Lo scorso mese, quale prima azione concreta del progetto “Fragilità”, Volksbank ha siglato un accordo con ASAA, Associazione di volontariato sociosanitaria altoatesina che si occupa di sostenere i pazienti affetti da morbo di Alzheimer.

“Questo importante riconoscimento da parte del Sole 24 Ore certifica la concretezza del percorso intrapreso. Il Piano industriale “I-mpact 2026” prevede un approccio ancora più olistico alle tematiche della sostenibilità, coniugando iniziative di carattere ambientale con iniziative di carattere sociale e misurandone l’impatto secondo la Teoria del Cambiamento”, afferma Manuela Miorelli, Responsabile Sostenibilità in Volksbank.