Week end Vicenza: controllati centro, Campo Marzo, Quadrilatero, S. Pio X°, S. Lazzaro, Maddalene, Ss. Felice e Fortunato, Giardino Salvi, Fornaci

20 avvisi orali, 19 fogli di via obbligatori, 1 ordine di allontanamento dal territorio nazionale, 7 revoche di permessi di soggiorno

Questore di Vicenza Paolo Sartori, operazioni disposte nella zona del Quadrilatero
Questore di Vicenza Paolo Sartori, operazioni disposte nella zona del Quadrilatero

Nello scorso fine settimana, come di consueto, sono state disposte con Ordinanza del Questore della Provincia di Vicenza Paolo Sartori  – scrive nella nota che pubblichiamo a sua firma (qui la sua azione dal suo insediamento in città e provincia, ndr) – operazioni straordinarie di Polizia interforze che hanno riguardato il territorio di Vicenza Capoluogo e che si sono protratte sino a notte inoltrata.

Sono state effettuate verifiche, estese agli avventori, presso vari Esercizi pubblici per verificarne la situazione. In particolare sono state controllate le zone di Campo Marzo, del Quadrilatero, la zona di Viale San Lazzaro, la zona di Maddalene (Viale Pasubio), Via Santi Felice e Fortunato, San Pio X°, l’area dei Giardini Salvi, il Parco Fornaci e le aree del Centro urbano.

Complessivamente, nel corso delle operazioni di Polizia sono state identificate 218 persone, di cui 74 stranieri e 45 con precedenti Penali e/o di Polizia; sono inoltre stati controllati 20 veicoli e 9 Esercizi pubblici.

Al termine delle attività operative, il Questore Paolo Sartori ha quindi adottato i seguenti Provvedimenti:

  • 19 Fogli di Via Obbligatori con obbligo di rientro nel Comune di residenza, a carico di altrettanti cittadini italiani gravati da precedenti penali e di Polizia, residenti in Comuni diversi e senza alcun titolo per permanere nel territorio del Comune di Vicenza;
  • 20 Avvisi Orali (Misura di Prevenzione prevista dal Codice delle leggi antimafia) nei confronti di altrettanti cittadini italiani e stranieri che denotano una spiccata pericolosità sociale a causa di precedenti penali e/o di Polizia per reati di varia natura tra cui reati contro la persona, per spaccio di sostanze stupefacenti, ovvero contro il patrimonio;
  • 1 Ordine di Allontanamento dal Territorio Nazionale nei confronti di 1 cittadino marocchino di anni 41 non più in possesso dei requisiti richiesti per risiedere in Italia; il Questore ha emesso, quindi, altrettanti Decreti di allontanamento dal Territorio Nazionale, con ordine di lasciare il nostro Paese entro 7 giorni. Qualora gli stranieri non ottemperassero, verranno denunciati alla Procura della Repubblica ed accompagnati coattivamente verso il Paese di origine;
  • 7 REVOCHE di Permesso di Soggiorno nei confronti di altrettanti cittadini extracomunitari (3 originari del Marocco, 3 della Nigeria e 1 cittadino indiano) già in possesso di validi Titoli di soggiorno ma che, per vari motivi – tra i quali quello di aver commesso reati di diversa tipologia, ostativi al proseguo della loro regolare permanenza in Italia – si è resa necessaria la revoca dei Permessi di Soggiorno, con intimazione a lasciare entro 14 giorni il nostro Territorio Nazionale.

Un approccio integrato alla sicurezza urbana è direttamente collegato ad un efficace controllo del territorio, che quotidianamente tutte le Forze di Polizia sono chiamate a garantire – ha evidenziato il Questore Paolo Sartori al termine dell’operazione –. Le continue operazioni interforze di Polizia si inquadrano in questo contesto, e vengono costantemente implementate soprattutto in quelle aree urbane caratterizzate da una maggiore affluenza di persone, ovvero segnalate come connotate da particolari criticità. Esse, tra l’altro, consentono di dare maggiore visibilità alla presenza delle Forze dell’Ordine e di infondere tranquillità ai cittadini, rendendo nel contempo più concreta la percezione di sicurezza”.

Sei arrivato fin qui?

Se sei qui è chiaro che apprezzi il nostro giornalismo, che, però, richiede tempo e denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per la stampa indipendente ma puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per darti moltissime notizie e numerosi approfondimenti gratis e solo alcuni in parte a pagamento. Se vuoi continuare a leggere in futuro i nostri articoli ed accedere per un anno a tutti i contenuti PREMIUM, alle Newsletter online e a molte iniziative in esclusiva per te puoi farlo al prezzo di un caffè, una birra o una pizza al mese.

Grazie, Giovanni Coviello

Sei già registrato? Clicca qui per accedere