Wolfgang Rieke in libertà su decisione del tribunale di Vicenza: lascia i domiciliari e torna in Germania l’uomo che provocò la morte di Rebellin

375
davide rebellin e il camionista Wolfgang Rieke
davide Rebellin e il camionista Wolfgang Rieke

Il Tribunale collegiale di Vicenza ha rimesso in libertà, revocando i domiciliari, Wolfgang Rieke il 64enne camionista tedesco a processo con l’accusa di avere travolto e ucciso Davide Rebellin dandosi poi alla fuga senza prestare soccorso al ciclista. Lo riferisce Ansa.

Il camionista, dopo la decisione presa a seguito della richiesta di scarcerazione presentata dai suoi legali, potrà tornare a casa, dai suoi parenti, in Germania.

La decisone è motivata dalla condizioni di salute dell’uomo che il 26 maggio scorso è stato colpito da un ictus, proprio alla vigilia la prima udienza dibattimentale del processo che lo vede alla sbarra al tribunale di Vicenza. Wolfgang Rieke era stato poi portato presso l’ospedale Ca’ Foncello di Treviso.

Il tribunale ritiene che le sue condizioni necessitino un’assistenza continuativa “con le esigenze di cura dell’imputato che appaiono incompatibili con il permanere delle limitazioni collegate all’esecuzione della misura cautelare in atto”.

Il tedesco ha investito il campione di ciclismo Davide Rebellin il 30 novembre 2022 durante un allenamento in bicicletta lungo la SR 11, presso Montebello Vicentino.

Il 17 giugno 2023, la Procura della Repubblica di Vicenza aveva comunicato che Wolfgang Rieke era stato arrestato a Münster su mandato di arresto europeo richiesto dal Giudice per le indagini preliminari di Vicenza. Secondo l’ordinanza il decesso di Rebellin “è da imputare esclusivamente ad una pluralità di norme comportamentali da parte di Rieke”.

Il funerale di Rebellin è stato celebrato il 23 dicembre 2023 nel Duomo di Lonigo. Riposa nella tomba di famiglia nel cimitero di Madonna a Lonigo in provincia di Vicenza.