Zanettin dà la parola (in video) ai candidati vicentini di Forza Italia per la Camera: Zocca, Olivo, Fanton e Trevisan

Zocca: "Il sindaco Rucco ha creduto in me e mi considera importante in questa amministrazione". Olivo: "Porto al mia esperienza da amministratrice ma vorrei più donne candidate anche in FI". Fanton: "Sono al debutto ma da giovane metto tutto il mio entusiasmo". Trevisan. "Ringrazio i seniores di FI, credo nel progetto di Berlusconi"

546

Il 25 agosto scorso l’on. vicentino Pierantonio Zanettin ha presentato se stesso come capolista di Forza Italia al Senato per Veneto 2 (Vicenza, Verona e Padova), sfidando nell’occasione specialmente sul tema banche e aziende (qui il nostro video del suo intervento introduttivo) Enrico Letta, capolista Pd alla Camera per Vicenza, e ha introdotto i competitor per FI della lista del segretario dem nel collegio vicentino e cioè Marco Zocca (assessore della Giunta Rucco), Rossella Olivo (consigliere comunale ed ex-sindaco di Romano d’Ezzelino), la deb arzignanese Chiara Fanton dei Giovani di FI e l’ex primo cittadino di Rossano Veneto Gilberto Trevisan.

Nel video in copertina riportiamo gli interventi di auto presentazione del proprio curriculum politico e degli obiettivi di ognuno dei 4 candidati (in sequenza Zocca, Olivo, Fanton e Trevisan) di cui, di seguito, proponiamo una sintesi scritta.

Marco Zocca

Sono stato per due volte assessore con Hüllweck con le deleghe al bilancio, all’urbanistica e ai lavori pubblici, poi ho fatto il consigliere di opposizione nella prima amministrazione Variati e sono tornato ora con Rucco.

Oggi sono assessore al bilancio, al decentramento e, da poco, anche ai servizi sociali.

Mi sento e sono soprattutto un amministratore, mi piace lavorare per la città, mi appassiona molto stare con la gente e risolvere i loro problemi.

Il mio impegno in caso di elezione è quello di portare a Roma la mia esperienza di amministratore locale per affrontare non solo i discorsi economici ma anche quelli dei servizi sul territorio.

Nel mio lavoro di assessore al bilancio trovo spesso difficoltà a dialogare con i ministeri e ritengo che, invece, sia importante sostenere le amministrazioni locali.

Ho confermato al sindaco Rucco, che ha creduto in me e mi considera importante in questa amministrazione, la mia disponibilità a restare in Giunta anche se eletto al Parlamento. So che sarebbe difficile fare l’assessore e il deputato, ma non tradirei il territorio e l’amministrazione dimettendomi. Se Rucco preferirà un’altra persona per il mio assessorato, do comunque la mia massima disponibilità a fare un passo indietro“.

Rossella Olivo

Vorrei portare a Roma cose concrete anche se non posso nascondere il rammarico per la scarsa presenza di donne come capolista tra i candidati di Forza Italia per lo meno in Veneto. Detto questo il mio impegno in campagna elettorale sarà totale anche per la stima nei miei confronti di Pierantonio e del coordinatore regionale Zuin. Da amministratore ed ex sindaco so quali sono i veri problemi della gente. Oltre agli argomenti economici come energia, impresa e lavoro, c’è la crisi delle famiglie. Quindi asili nido, quindi problemi per chi ha anziani in casa. Bisogna dare più servizi e a costi minori“.

Chiara Fanton

Sono alla prima esperienza elettorale. Non sono nativa di Arzignano ma ci abito da molto tempo e mi sento di appartenere a questo territorio che conosco e che vorrei sostenere. Sono stata amministratore di società poi mi sono ritirata per fare la moglie e la mamma. Ora ho questa opportunità di fare qualcosa per il mio territorio. Spero anche di contribuire nel mio piccolo a far crescere il partito nel territorio e in Veneto“.

Gilberto Trevisan

Grazie prima di tutto ai seniores di Forza Italia che hanno voluto la mia candidatura. Non è la prima volta per me e sono stato sindaco di Rossano Veneto. Da amministratore, anche quando ero in un altro partito, Forza Italia è stata l’unica ad aiutarmi.

I problemi che affrontiamo tutti i giorni sono importantissimi, non servono discorsi nuovi, basta riprendere le proposte del presidente Berlusconi del 2003, che sono tuttora attualissime.

Già riuscendo a diminuire la pressione fiscale, daremmo un grande servizio alla popolazione“.

Articolo precedenteLago del Corlo, nel bellunese, una perla montana per rilassarsi al fresco
Articolo successivoStradella dei Stalli, lavori terminati e riapertura al traffico
Gianni Poggi risiede e lavora come avvocato a Vicenza. È iscritto all’Ordine dei giornalisti come pubblicista. Le sue principali esperienze giornalistiche sono nel settore radiotelevisivo. È stato il primo redattore della emittente televisiva vicentina TVA Vicenza, con cui ha lavorato per news e speciali ideando e producendo programmi sportivi come le telecronache delle partite nei campionati del Lanerossi Vicenza di Paolo Rossi, i dopo partita ed il talk show «Assist». Come produttore di programmi e giornalista sportivo ha collaborato con televisioni locali (Tva Vicenza, TeleAltoVeneto), radio nazionali (Radio Capital) e locali (Radio Star, Radio Vicenza International, Rca). Ha scritto di sport e di politica per media nazionali e locali ed ha gestito l’ufficio stampa di manifestazioni ed eventi anche internazionali. È stato autore, produttore e conduttore di «Uno contro uno» talk show con i grandi vicentini della cultura, dell’industria, dello spettacolo, delle professioni e dello sport trasmesso da TVA Vicenza. Ha collaborato con la testata on line Vvox per cui curava la rubrica settimanale di sport «Zero tituli». Nel 2014 ha pubblicato «Dante e Renzo» (Cierre Editore), dvd contenente le video interviste esclusive a Dante Caneva e Renzo Ghiotto, due “piccoli maestri” del libro omonimo di Luigi Meneghello. Nel 2017 ha pubblicato per Athesis/Il Giornale di Vicenza il documentario «Vicenza una favola Real» che racconta la storia del Lanerossi Vicenza di Paolo Rossi e G.B. Fabbri, distribuito in 30.000 copie con il quotidiano. Nel 2018 ha pubblicato il libro «Da Nobile Provinciale a Nobile Decaduta» (Ronzani Editore) sul fallimento del Vicenza Calcio e «No Dal Molin – La sfida americana» (Ronzani Editore), libro e documentario sulla storia del Movimento No Dal Molin. Nel 2019 ha pubblicato per Athesis/Il Giornale di Vicenza e Videomedia il documentario «Magico Vicenza, Re di Coppe» sul Vicenza di Pieraldo Dalle Carbonare e Francesco Guidolin che ha vinto nel 1997 la Coppa Italia. Dal 9 settembre è la "firma" della rubrica BiancoRosso per il network ViPiù, di cui cura anche rubriche di cultura e storia.