L’Assemblea nazionale dei Cobas scuola (di cui riportiamo la nota, ndr) richiede l’abrogazione degli articoli inerenti la scuola della Legge di conversione n. 79/22 del DL n. 36 del 2022 per le seguenti motivazioni.

 – La legge istituisce un vero e proprio percorso ad ostacoli per l’immissione in ruolo dei docenti, caratterizzato da tre step, ognuno con prova finale selettiva (percorsi abilitanti, concorso, anno di prova), con rilevanti costi a carico dei partecipanti e con il rafforzamento del mercato privato della formazione.

– La formazione incentivata, obbligatoria per i neo assunti e facoltativa per gli altri, prevede prove intermedie e finali selettive, con un premio una tantum assegnato in modo non generalizzato o a rotazione, che in base alle stesse previsioni del Ministero andrà solo al 5% circa dei docenti, per effetto del vincolo delle risorse.

– Le risorse saranno ricavate dal taglio dei fondi per la Carta docenti (che, invece, va estesa ai precari) e dal taglio di 11.300 posti per il calo demografico; risorse che, invece, vanno destinate alla riduzione del numero di alunni per classe, all’ampliamento degli organici, con l’ assunzione di tutti i docenti con 3 anni di servizio e degli ATA con 2, e per la sicurezza delle scuole.

– La scuola non ha bisogno di competizione individuale e di gerarchia, ma di collegialità effettiva e cooperazione.

 – I contenuti della formazione in entrata e in servizio prefigurano un indottrinamento di Stato lesivo della libertà di insegnamento, con la digitalizzazione intesa come asservimento alla macchina informatica, l’ orientamento inteso come marketing, l’ inclusione intesa come medicalizzazione, la didattica delle competenze intesa come addestramento a saper fare decontestualizzati in linea con la precarizzazione del lavoro, meccanismi che hanno già prodotto tanto analfabetismo cognitivo;  la scuola ha, invece, bisogno di puntare allo sviluppo di strumenti cognitivi e del pensiero critico.

 I Cobas scuola propongono agli organi collegiali e alle Assemblee sindacali di deliberare mozioni che chiedano l’abrogazione del reclutamento e della formazione incentivata previsti dalla Legge 79 e l’adozione di tutte le forme possibili di boicottaggio.

Assemblea nazionale COBAS Scuola

Genazzano, 15 luglio 2022