Bando autisti Società Vicentina Trasporti: partecipano in 21, ma il fabbisogno era di 25

562
nuovi autobus elettrici vicenza svt autisti incarichi di sottogoverno Sciopero autoferrotranvieri
Nuovi autobus elettrici a Vicenza con SVT

Società Vicentina Trasporti (Svt) ha chiuso il bando per l’assunzione di nuovi autisti: hanno partecipato in 21, ma il fabbisogno era di 25. Comunque un buon risultato per l’azienda per quanto riguarda la necessità di sopperire a carenze di personale, ma c’è un aspetto che lascia pensare.

Lo ha colto e sottolineato Il Corriere del Veneto oggi in edicola, a firma di Federico Murzio. Infatti, si trattava di un bando particolare, con condizioni molto vantaggiose per gli aspiranti autisti Svt: assunzione a tempo indeterminato nel giro di un anno, 1400 euro di stipendio d’ingresso, e rimborso in busta paga per quelli che, in possesso della semplice patente B, conseguiranno a loro spese la patente DE e la Carta di qualificazione del conducente.

Il «solo» è tra virgolette perché agli occhi dell’azienda di viale Milano il risultato è comunque un successo nell’ambito delle politiche del personale – si legge –. Anche alla luce delle sei nuove assunzioni avvenute dall’inizio del 2024 e delle quattro che saranno perfezionate entro la conclusione di marzo. In sovrappiù da Svt fanno sapere che «entro un paio di mesi è prevista la pubblicazione di un nuovo bando di selezione».

Soddisfatto il presidente Simone Vicentini, che parla di «validità del meccanismo messo a punto» e di «giovani che intraprenderanno una professione qualificata che permetterà di svolgere un servizio alla collettività, con un ruolo di responsabilità e che consente di stare a contatto con le persone». Parole che richiamano anche una stretta più accurata anche alla luce dell’episodio di fine febbraio in località Melonara a Cornedo, con un autista cinquantenne alla guida con un tasso alcolico superiore al consentito (leggi qui)”.

Fonte: Il Corriere del Veneto