Bassano del Grappa, da Etra oltre 1 milione di euro per la rete fognaria

306
rete fognaria bassano del grappa

Avranno inizio a breve i lavori di estensione della rete fognaria nel Comune di Bassano del Grappa in alcune vie attualmente non servite. Si tratta di Via Ariosto, Via Don Rizzi, Via Gerola, Strada delle Scuole, Via Monte Cristallo, Via Sabotino e Via Monte Antelao. Contemporaneamente lungo i tracciati interessati dalla posa della nuova rete di fognatura nera verrà sostituita la rete di distribuzione idrica, ottimizzando così la spesa totale dell’opera.

Il costo complessivo degli interventi è di 1 milione 50 mila euro, finanziato con fondi di Etra previsti nel Piano d’Ambito del Consiglio di Bacino Brenta. La conclusione dei lavori è prevista a fine novembre 2024, compatibilmente con l’andamento meteorologico.

“Importante investimento a tutela della risorsa idrica e dell’ambiente – commenta Luca Pierobon, Presidente del Consiglio di Bacino Brenta per l’Idrico -. Obiettivi primari che il Bacino vuole perseguire con gli investimenti previsti dal Piano d’Ambito fino al 2033″.

“Le opere coinvolgono sette vie in zone residenziali e di servizi che sono prive della rete pubblica di fognatura nera – spiega il Presidente di Etra, Flavio Frasson -. Etra sta effettuando ingenti investimenti, di concerto con il Bacino, per realizzare un programma di ampliamento delle reti con la posa di diversi chilometri di nuove condotte ogni anno. Questo per fare sì che il nostro territorio sia coperto nel modo più esteso possibile dal servizio di raccolta dei reflui e che questi siano convogliati agli impianti di depurazione, abbattendo così gli inquinanti”.

“Le nuove condotte di rete fognaria e idrica miglioreranno la qualità dei servizi essenziali e le condizioni igienico-sanitarie dei nostri cittadini in una serie di zone del nostro territorio comunale che fino ad oggi hanno sofferto di una carenza strutturale – commenta Elena Pavan, sindaco di Bassano del Grappa -. Ringraziamo Etra, realtà della quale andiamo sempre più fieri, per questo importante investimento strategico che guarda allo sviluppo e alla sostenibilità, contribuendo a ridurre la presenza di sostanze inquinanti e gli sprechi d’acqua”.

L’intervento

Verranno posati circa 1.200 metri di nuove tubazioni, a servizio di 62 utenze. Le nuove linee di fognatura nera saranno realizzate con condotte a gravità; solo nella Strada delle Scuole si rende necessario l’inserimento di un impianto di sollevamento per convogliare i reflui al punto di recapito in Via del Tesoro.

Saranno predisposti i nuovi allacciamenti alle proprietà private, con tubazioni secondarie di allacciamento dai pozzetti del collettore principale fino al limite della proprietà, dove verrà posato il pozzetto d’utenza sempre su suolo pubblico. L’esecuzione delle opere di allacciamento interno alla proprietà privata sarà a cura dell’utente privato.

“Nel contesto dei lavori – puntualizza Frasson – si prevede il rifacimento lungo i medesimi tratti di fognatura anche della rete idrica, obsoleta e con dimensioni non più adeguate a soddisfare il fabbisogno idropotabile locale. L’obiettivo è prevenire rotture che possono causare danni alla rete stradale e pericoli per la sicurezza, migliorare le performance di condotte la cui portata è diventata insufficiente, ma anche e soprattutto diminuire le perdite d’acqua. Stiamo lavorando per diminuire lo spreco di acqua e portarlo al 25% nel 2026”.

Saranno posati circa 1.180 metri di tubazioni di acquedotto a servizio di 53 utenze, con il rifacimento degli allacci esistenti od eventuale ricollegamento qualora risultassero di recente realizzazione.

Al termine dei lavori, dopo il necessario periodo di assestamento completo degli scavi, si provvederà al ripristino della sede viabile interessata dai lavori, con il rifacimento del tappeto di usura su tutta la larghezza della sede stradale.