Un tema che sarà trattato con importanti interlocutori esterni, un confronto che vuole indagare le potenzialità per la creazione locale di una na filiera dal bosco per la produzione di energia

Saranno illustrati i numeri del settore, le proposte del sindacato, il punto di vista di chi opera in questo ambito, con l’obbiettivo di interloquire con il territorio e le istituzioni bellunesi.

Introduce e coordina Mauro De Carli (segretario generale Cgil Belluno)

La transizione ecologica e le prospettive di sviluppo nelle linee guida del PNRR a Belluno

Intervengono:

Sebastiano Grosselle (segreteria Flai Cgil Veneto e Belluno)

Patrimonio boschivo e sviluppo del territorio. Il primo anello per una nuova filiera del legno e il tema della governance territoriale;

professoressa Paola Gatto, dottor Daniele Perin, professor Raffaele Cavalli (dipartimento TESAF Università di Padova)

Punti di forza e debolezze attuali del comparto di trasformazione dal tronco al semilavorato. Proposte per l’innovazione del sistema;

dottor Francesco Loreggian (dipartimento TESAF Università di Padova)

Accordi di foresta e contratti di filiera: nuove opportunità per le filiere del legno;

ingegner Francesco De Bettin (presidente DBA Group)

Green New Deal, energie rinnovabili, idrogeno, neutralità carbonica;

ingegner Marco Staunovo Polacco (presidente Consorzio BIM Piave Belluno)

L’esperienza di programmazione e progettazione nel recente bando PNRR delle Green Communities;

dottor Simone Deola (consigliere Provincia di Belluno)

La filiera del legno tra le azioni prioritarie per il Bellunese: il necessario ruolo di coordinamento delle Amministrazioni locali.

Conclude Paolo Righetti (segreteria Cgil Veneto)

——
Fonte: DAL BOSCO ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA , CGIL Veneto

Qui tutti i comunicati ufficiali di CGIL Veneto