Brendola, stanziati 125mila euro per mettere in sicurezza le aree interessate da frane e smottamenti

152
Brendola, i massi vicino alle case in seguito all'evento franoso di maggio
Brendola, i massi vicino alle case in seguito all'evento franoso di maggio

Una variazione di bilancio urgente è stata approvata nella seduta di ieri 28 maggio dalla Giunta comunale di Brendola, presieduta dal sindaco Bruno Beltrame, per lo stanziamento di 125 mila euro per la messa in sicurezza delle aree del territorio comunale interessate da eventi franosi, con l’intento di ridurre sia le situazioni di rischio o pericolo per persone, abitazioni private, strade e patrimonio comunale sia di accorciare il più possibile i tempi di rientro per chi ha dovuto abbandonare la propria casa.

Il territorio di Brendola ha evidenziato tutta la sua fragilità sia con le pesanti piogge di febbraio e marzo scorso, che avevano provocato due frane, sia con l’ondata di maltempo del 21 maggio, che tra le conseguenze ha avuto la caduta di alcuni massi da un versante collinare in località Lavo, che ha reso inagibili due abitazioni private poste a valle lungo via Marzari. Vista la gravità della situazione il Comune di Brendola ha ordinato l’evacuazione fino a quando non saranno ultimati gli interventi di messa in sicurezza sulla collina sovrastante.

Il carattere d’urgenza del provvedimento, ha spiegato il sindaco Bruno Beltrame è appunto legato al fatto che la priorità è far tornare le famiglie nelle loro case: «Ci siamo dati un mese, un mese e mezzo – ha aggiunto -, il tempo necessario per eseguire i lavori di messa in sicurezza delle due abitazioni. È evidente che in questo caso il Comune anticiperà le somme necessarie per gli interventi: somme che poi verranno risarcite dall’Assicurazione e dai proprietari dei terreni da dove è partito l’evento franoso”.

Beltrame ha sottolineato l’importanza, come Amministrazione, di essere vicini alle famiglie ma anche di intervenire con prontezza «per garantire l’incolumità della popolazione, in particolare di quella che risiede nelle zone collinari».

L’assessore ai Lavori Pubblici di Brendola Matteo Fabris ha poi aggiunto che l’amministrazione ha molto per la manutenzione del territorio: « A breve – ha dichiarato – partirà anche un’altra opera relativa al ripristino di alcuni muri di contenimento di strada pubblica nel Centro Storico in zona Rocca dei Vescovi.» Fabris ha poi precisato come la gestione “sana e previdente” del bilancio comunale abbia permesso lo stanziamento urgente deciso dalla Giunta.

La frana in località Lavo è attualmente monitorata dai tecnici del Comune, supportati da un geologo, con continui sopralluoghi. Le condizioni metereologiche più favorevoli di questi giorni, hanno favorito il contenimento del fronte franoso che rimane comunque osservato speciale perché si teme ancora per il suo movimento verso le abitazioni sottostanti.