Cannabis. Il mercato legale influenza e danneggia quello illegale. Ricerca

412

 L’ultimo decennio ha visto l’adozione senza precedenti della legalizzazione della cannabis, una tendenza che probabilmente continuerà. Tuttavia, le conseguenze che la legalizzazione comporta per i mercati illegali della cannabis sono attualmente empiricamente sottoesplorate nonostante il vantaggio spesso discusso di danneggiare il mercato illegale.
Questa indagine analizza come e perché la legalizzazione della cannabis ricreativa può influenzare le decisioni di acquisto dei consumatori (ad esempio, la loro decisione di acquistare cannabis illegalmente o legalmente), il modus operandi dei fornitori illegali di cannabis e flussi più ampi del traffico di cannabis.
In merito sono stati utilizzati database e vari altri metodi.
La ricerca ha comportato l’analisi tematica delle conversazioni nei forum online di consumatori e fornitori di cannabis illeggale che si autodefinivano illegali e che hanno discusso delle loro esperienze con la legalizzazione della cannabis ricreativa.
Le informazioni indicano che un mercato legale commercialmente competitivo può sostiuire la domanda illegale del mercato minacciando i profitti della vendita illegale locale di cannabis. Di conseguenza, i fornitori hanno difficoltà a parlare di come smettere o adattare il loro modus operandi illegale alla fornitura del mercato dei minorenni, alla vendita di altre droghe illegali o al traffico.

Consumatori e fornitori hanno sostenuto che c’è un impatto minimo se il mercato legale è commercialmente non competitivo.
La ricerca si è basata su dati non ufficiali sui prezzi della cannabis auto-riferiti negli Stati Uniti.
Le statistiche hanno rilevato cali di prezzo distinti in coincidenza con la vendita legale del Colorado e negli stati vicini.
Un modello ha rilevato rapporti negativi tra l’inizio della vendita legale in Colorado e i prezzi negli stati vicini.
Allo stesso modo, un modello ha rilevato un rapporto negativo tra il numero di licenze al dettaglio attive del Colorado e i prezzi.
Le potenziali spiegazioni per queste connessioni includono la diversione legale della cannabis (da parte del fornitore o dei consumatori) insieme al traffico illegale di cannabis.

Complessivamente, la ricerca indica che un mercato legale commercialmente competitivo può influenzare e danneggiare il mercato locale della cannabis illegale. Tuttavia, le autorità politiche dovrebbero considerare le conseguenze non intenzionali di un mercato legale commercialmente competitivo sia per l’ordine per per la salute pubblici.
 

——
Fonte: Cannabis. Il mercato legale influenza e danneggia quello illegale. Ricerca

Qui tutti i comunicati ufficiali di ADUC