Cinque comuni per un PostoUnico: presentata la rassegna di spettacoli estivi per celebrare arte, bellezza e convivialità

217
La presentazione di PostoUnico in Villa Cordellina
La presentazione di PostoUnico in Villa Cordellina

Ieri mattina nella meravigliosa cornice di Villa Cordellina Lombardi a Montecchio Maggiore è stata presentata la rassegna di spettacoli PostoUnico 2024, che la prossima estate illuminerà luoghi famosi e luoghi segreti dei comuni di Lonigo, Arzignano, Orgiano, Alonte e il citato comune castellano. Giunto alla nona edizione, il festival darà modo di apprezzare, assieme ad una serie di spettacoli di alto livello, anche la bellezza architettonica e paesaggistica di posti unici, a richiamare ancora una volta il titolo della kermesse, come ville Palladiane, icone dell’architettura veneta, residenze private aperte solo per l’occasione dello spettacolo e visitabili su prenotazione prima dell’evento. A questo poi si aggiunge l’abbinamento con il vino, per cui ogni serata sarà occasione di degustare produzioni locali, grazie al sodalizio con il Consorzio Tutela Vini Doc Colli Berici e Vicenza, con le etichette Piovene Porto Godi e Corte De Pieri.

Quindi l’estate vicentina sarà fatta anche di un mese e mezzo di posti unici, di sapori raffinati e di emozioni, con un calendario davvero interessante di spettacoli tra i quali due ad ingresso gratuito, quello del 21 giugno alle 21,15 in Villa Brusarosco ad Arzignano e quello dell’11 luglio al Teatro all’aperto Giuseppe Becce di Lonigo.

La Banda Osiris

Lo spettacolo inaugurale sarà mercoledì 12 giugno alla Rocca Pisana a Lonigo, con il concerto “Il respiro dell’anima” della cantante Amara; il 18 giugno, a Bagnolo di Lonigo, al parco di Villa Pisani Bonetti, i musicisti della Banda Osiris proporranno il loro dissacrante spettacolo “Le dolenti note”. Il 21 giugno Villa Brusarosco ad Arzignano, evento gratuito, Mario Incudine e Antonio Vasta riproporranno canzoni del periodo tra le due guerre con “Parlami d’amore. Quando la radio cantava la vita”. Lunedì 1 luglio Stephanie Océan Ghizzoni porterà a Villa delle Rose di Corlanzone di Alonte, le grandi emozioni e la vita tormentata di Mia Martini, in formazione con Daniele Rotunno e Marco Pasetto al pianoforte e clarinetto, sax e ocarina, ed Anna Pasetto al violito. Il 6 luglio, Villa Mugna, casa del Comune di Lonigo fa “Reset!”, ovvero il concerto di Luca Bassanese & La Piccola Orchestra Popolare. Giovedì 11 luglio l’altro spettacolo gratuito: il Teatro all’aperto “Giuseppe Becce”, di fronte al Comunale di Lonigo, darà il benvenuto a “Cohors” un lavoro di ricerca e di arrangiamento di brani rinascimentali e barocchi che nascono dal virtuosismo jazz di Valentina Fin e Camilla Monga. Mercoledì 17 luglio, la maestà di Villa Fracanzan Piovene ad Orgiano, accoglierà “Arias” di Roberto Taufic, Francesca Corrias, Daniela Spalletta e Cristina Renzetti. Mercoledì 24 luglio nell’antica Corte De Pieri a Madonna di Lonigo si ascolterà “Carmen Fantasia”, dedica che la Compagnia di Canto Lirico Rosina Storchio offre alla celebre eroina di Bizet.

L’onore di completare il festival è lasciato a Teresa De Sio, dal sontuoso giardino di Villa Cordellina Lombardi a Montecchio Maggiore, la sera del 30 luglio.

Il Presidente della Provincia di Vicenza Andrea Nardin, in veste di padrone di casa della Villa Cordellina, sede provinciale, ha elogiato PostoUnico per la valorizzazione del territorio e per come i comuni in questa circostanza facciano rete: “Solo l’unione fa la forza e la Provincia, quando si tratta di fare squadra, lo fa bene e sostiene questa sintesi di cultura e bellezza, grazie anche agli artisti che partecipano al festival”.