Cinque dischi attesi nel 2022 dopo la pandemia. “New Musical Tales”: le uscite musicali di Tedua, Luchè, Tha Supreme, Fabri Fibra, SLF

Fabri Fibra, Tedua, Luchè, Tha Supreme
Fabri Fibra, Tedua, Luchè, Tha Supreme

Gli effetti che la pandemia ha avuto nell’ambito musicale sono molteplici e concatenati tra loro. Vivendo in un paese in cui la maggioranza degli introiti di un musicista sono legati ai concerti (a differenza dell’America ad esempio, in cui il denaro che si muove attorno alla musica è talmente maggiore da permetterne lo sviluppo anche senza esibirsi) la musica nel 2020 si è temporaneamente fermata; praticamente nulle le uscite musicali nel primo semestre e decisamente ridotte, benché maggiori della prima parte di anno, quelle del secondo.

L’impossibilità di suonare e quindi di generare introiti, anche per colmare la spesa di produzione della musica, ha quindi causato un brusco rallentamento dell’industria musicale, che grazie allo streaming stava vivendo un periodo d’oro pre-covid. Ciò ha fatto sì che ora tutta la musica non pubblicata negli ultimi due anni stia per uscire in modo copioso e le novità musicali siano numerose; questo può essere un bene perché c’è tanto da ascoltare, ma può essere un male perché non ci permette di dare la giusta attenzione a progetti molto elaborati e che richiedono più ascolti.

Del resto, nell’ottica degli artisti la continua uscita di nuova musica fa sì che la concorrenza sia agguerrita e l’attenzione recepita da un disco in un momento può svanire in poco tempo e magari tanto lavoro non viene ripagato nel modo giusto.

Il 2022 è appena cominciato e sono usciti già tre dischi molto attesi come X2 di Sick Luke, Virus di Noyz Narcos e Universo di Mara Sattei, e le uscite non si fermeranno certamente qui.

Ci proponiamo, così, di parlarvi di cinque dischi già annunciati da tempo e che usciranno nel 2022.

  1. Tedua, La Divina Commedia. Ormai sono quasi due anni che si aspetta l’uscita di questo album, che porta certamente un nome pesante. Tedua fin dai suoi esordi è stato soprannominato poeta, vista la sua grande capacità di scrittura e di lasciare un messaggio all’ascoltatore. Dopo una prima parte di carriera in cui è stato molto prolifico, infatti i suoi primi due dischi, Orange County California e Mowgli, sono separati l’un l’altro da circa un anno, per questo albume, invece, si è preso una pausa maggiore: ben quattro anni dall’ultimo album in studio, in cui ha pubblicato soltanto un mixtape ed un ep, dedicandosi maggiormente a collaborazioni e alla stesura del suo attesissimo progetto.
  2. Luchè, Dove volano le aquile. Per il ritorno del rapper campano sulla scena c’è già una data fissata ed è quella del primo aprile, giorno in cui finalmente dopo quattro anni Luchè presenterà al pubblico il suo tanto aspettato progetto. Nei post su Instagram con cui lo annunciava, Luchè si è tolto qualche sassolino dalla scarpa, accusando coloro che sono dietro l’industria musicale di essere la causa del ritardo dell’uscita del suo disco. Le aspettative sono molto alte, un po’ perché l’attesa è stata tanta, un po’ perché le capacità di Luchè sono ampiamente conosciute e le collaborazioni di cui si è reso protagonista nell’ultimo periodo lo hanno visto in una forma invidiabile, visto che si tratta di un veterano della scena, non ultima la sua strofa nella traccia Temporale contenuta in X2 di Sick Luke.
  3. Tha Supreme, (nome ancora incerto). Quello che si cela dietro la prossima uscita del rapper romano è misteriosa quanto il suo personaggio, difatti le continue dichiarazioni nella prima parte del 2021 di un progetto ormai in uscita, seguite poi da un annuncio riguardante un mixtape strutturato in due parti, infine la pubblicazione di diversi singoli. Cosa bolle in pentola probabilmente lo sa solo lui, ma a giudicare dalle ultime collaborazioni vediamo un tha Supreme poliedrico ma allo stesso tempo sempre allineato a quello che è il suo personaggio; ovviamente dopo il grande successo del suo album di debutto 23 6451, certificato quattro volte disco di platino, e vista la lunga attesa ci si aspetta molto dal suo prossimo lavoro, che con ogni probabilità vedrà la luce nel corso dell’anno.
  4. Fabri Fibra, (nome ancora incerto). Il 2022 dovrebbe essere l’anno in cui finalmente Fabri Fibra rilascia un progetto musicale a ben cinque anni di distanza dall’ultimo, in questo lasso di tempo il rapper originario di Senigallia però ha rilasciato un numero enorme di collaborazioni tenendo l’attenzione generale molto alta; le qualità di uno degli artisti più acclamati e famosi d’Italia sono ben note e a dispetto dell’età (la carta d’identità conta ben 45 primavere) continua a fare rap come pochissimi altri sanno fare e un suo disco è quello che i fan attendono trepidamente.
  5. SLF, We the squad mixtape, Vol. 1. Slf è un collettivo di rapper campani che ha avuto molto successo nell’ultimo anno, composto da Lele Blade, MV Killa, Vale Lambo e Yung Snapp (anche produttore del gruppo). Il gruppo si sta affermando come una delle realtà più importanti della scena campana e non, caratterizzati da un sound innovativo e dal loro affiatamento; il loro lavoro collettivo è in uscita imminente il 28 gennaio.

Questa rubrica è il frutto della collaborazione tra il giornale Vipiù.it e il Liceo Scientifico, Scienze Applicate, Linguistico e Coreutico “Da Vinci” di Bisceglie (BT) per i Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO).


Qui troverai tutti i contributi della nuova rubrica New Musical Tales (Nuovi Racconti Musicali) che prova a nascere con studenti liceali partecipanti a un progetto di scuola-lavoro a cui contribuisce ViPiu.it sotto la guida del prof. Michele Lucivero, per poi magari allargarsi ad altri studenti, ad altri giovani e ad appassionati di musica.