Comunità energetiche, Lucio Zoppello: “Verona – Vicenza 3-0 grazie ad AGSM AIM e progetto Veronamercato ignorato da Rucco per Mercato Nuovo”

5301
Veronamercato, sede di comunità energetiche
Veronamercato, sede di comunità energetiche

In questa campagna elettorale è emerso con forza il tema delle comunità energetiche, vero tema del futuro. I candidati di Rigeneriamo Vicenza Zoppello sindaco – si legge nella nota che pubblichiamo – prenderanno l’iniziativa affinché AGSM-AIM sia il motore delle comunità energetiche che dovranno nascere nella nostra città.

Alcuni componenti della Lista Rigeneriamo Vicenza per Lucio Zoppello sindaco di Vicenza
Alcuni componenti della Lista Rigeneriamo Vicenza per Lucio Zoppello sindaco di Vicenza

Chiederemo di costituire una partecipata ad hoc, mista pubblico-privato, dedicata alle comunità energetiche, oppure una settima Businnes Unit in AGSM-AIM, dotandola di una struttura dedicata a cercare i bandi italiani ed europei che le finanzino, ad individuare le migliori aree della città per un futuro di comunità energetica, ed infine, a coordinare la costituzione, la gestione lo sviluppo su larga scala delle comunità energetiche in città. AGSM-Aim deve diventare il motore, il facilitatore, il consulente delle comunità energetiche, anche di quelle auto-organizzate. È una priorità per i primi 100 giorni del nuovo governo della città.

Il piano industriale di Agsm-Aim al 2024 prevede in questo settore: «investimenti per 140 milioni di euro per la generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili e lo sviluppo di progetti pilota di comunità energetiche attraverso la realizzazione di quartieri interamente autosufficienti grazie all’alimentazione con fonti rinnovabili». Si tratta di un impegno consistente. Lo stesso piano industriale prevede tuttavia che il focus per Vicenza sia sul teleriscaldamento. E su questo non siamo del tutto d’accordo: noi vogliamo in parallelo una svolta rapida e forte verso le comunità energetiche fotovoltaiche, riconoscendo alle due forme di produzione di energia lo stesso valore economico ed ambientale.

Le potenzialità di Vicenza sono alte: come abbiamo già segnalato, il Mercato Nuovo è il miglior candidato perché sta al centro dei tre popolosi quartieri di san Giuseppe, santa Bertilla e san Lazzaro: un quarto della città. Altre potenzialità sono state individuate per Laghetto, e Bertesinella. Mentre Vicenza ragioniamo sulle potenzialità, Verona è già partita da un anno ed ha portato a casa la prima comunità energetica a Veronamercato, la realtà sorella del nostro Mercato Nuovo.

Con una partnership triennale tra Comune e Veronamercato spa, siglata dal sindaco Sboarina, si prevedeva un anno fa la progettazione e realizzazione di impianti fotovoltaici mediante cui “potrà essere istituita una comunità energetica per la condivisione dell’energia prodotta che prevede anche il coinvolgimento di soggetti terzi … oltre che utilizzata per le ricariche dei  veicoli elettrici” (dello stesso mercato).

L’intenzione si è trasformata poi in progetto, ed il progetto già pronto ha potuto partecipare con successo al famoso bando che Vicenza ha fallito non avendo un progetto pronto nel cassetto. Veronamercato, sta viaggiando spedita sul treno che porta verso la comunità energetica in Veronamercato, forte di dieci milioni di euro incassati.

Mercato nuovo ortofrutticolo
Mercato nuovo ortofrutticolo

Merito di un progetto lungimirante e formulato per tempo, caratterizzato da alta qualità green, classificatosi primo nella graduatoria del Ministero per i fondi PNRR con il punteggio massimo (100 punti, di cui 97,65 per l’aspetto green). Vicenza intanto resta al palo. La sua strategia per AGSM-Aim è stata quella di litigare con Verona, senza che se ne comprendessero il senso ed i motivi. Si è accontentata di incassare i profitti di AGSM-Aim, dimenticando la nobile tradizione della AIM produttrice di energia. Verona batte Vicenza. 3-0.


Qui tutta o quasi la storia in divenire delle elezioni amministrative Vicenza 2023