Controlli il 2 settembre a Breganze, Fara Vicentino e Sarcedo. disposti dal Questore di Vicenza Sartori: 2 fogli di via e 7 avvisi orali

658
Volanti della Polizia di stato di Vicenza in azione su ordine del questore Paolo Sartori (foto di repertorio)
Volanti della Polizia di stato di Vicenza in azione su ordine del questore Paolo Sartori (foto di repertorio)

Nella giornata di ieri, 2 settembre, sono state effettuate operazioni di controllo straordinario del territorio a Breganze, Fara Vicentino e Sarcedo, disposte con Ordinanza del Questore della Provincia di Vicenza Paolo Sartori – come da sua nota (qui l’azione del questore di Vicenza e provincia Paolo Sartori dal suo insediamento in città, ndr) – al fine di prevenire situazioni di turbativa dell’ordine e della sicurezza, la presenza di episodi di microcriminalità, lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché i reati contro il patrimonio e quelli collegati all’immigrazione clandestina.

Nel dispositivo sono stati impiegati circa 25 donne e  uomini appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, alla Polizia Locale, supportati da 3 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato.

Sono stati inoltre effettuati 4 Posti di controllo lungo le principali arterie e controllato il Campo nomadi sito in via Dei Ciliegi a Breganze, all’interno del quale sono state identificate complessivamente 7 persone e controllati 3 roulotte e 2 camper.

Complessivamente sono state controllate 94 persone, di cui 23 stranieri e 17 con precedenti penali e/o di Polizia, nonché 4 Esercizi pubblici, 1 Sala Scommesse e 37 veicoli.

Al termine delle operazioni condotte sul territorio e delle attività di verifica nei confronti di tutte le persone identificate nel corso di questi servizi, la Divisione Anticrimine della Questura ha predisposto le procedure amministrative ai fini dell’adozione, da parte del Questore, dei seguenti Provvedimenti:

  • 2 Fogli di Via Obbligatori per un periodo di 3 anni, nei confronti di soggetti gravati da precedenti penali e/o di Polizia, residenti in altri Comuni e senza alcun titolo per permanere legalmente nei territori comunali controllati;
  • 7 Avvisi Orali (Misura di Prevenzione prevista dal Codice delle Leggi Antimafia) nei confronti di altrettanti cittadini italiani e stranieri che denotano una spiccata pericolosità sociale a causa di precedenti penali e/o di Polizia per reati di varia natura tra cui reati contro la persona, per spaccio di sostanze stupefacenti, ovvero contro il patrimonio. 

Nella giornata di ieri le operazioni straordinarie di controllo del territorio, effettuate sinergicamente con le altre Forze di Polizia, hanno interessato il Comune di Brendola ed i Comuni limitrofi, ove le Amministrazioni comunali avevano segnalato la presenza di specifiche problematiche di ordine e sicurezza pubblicaha evidenziato il Questore Sartori. I provvedimenti adottati al termine delle operazioni di Polizia servono a tenere costantemente monitorato il livello di legalità ed a contenere le situazioni di degrado urbano ed i fenomeni delinquenziali che creano non poco disagio ai cittadini.