Controlli a Vicenza a Campo Marzo, Viale San Lazzaro, Via Tornieri, Corso San Felice e Fortunato, Viale Milano, San Pio X, Giardino Salvi e Centro

Controlli straordinari a Vicenza disposti dal questore: 9  avvisi orali, 8 fogli di via obbligatori, 7  ordini di allontanamento dal territorio nazionale, 1 espulsione con trasferimento al c.p.r.

Nelle serate di mercoledì e giovedì sono state effettuate operazioni straordinarie di Polizia interforze, che hanno riguardato il territorio di Vicenza capoluogo, concordate in sede di Comitato Provinciale per l’ordine e la Sicurezza Pubblica e disposte con Ordinanza dal Questore della Provincia di Vicenza Paolo Sartori – si legge nella nota che pubblichiamo a sua firma (qui l’azione di Sartori dal suo insediamento in città e provincia, ndr) –.

Le attività di Polizia si sono protratte sino a notte inoltrata, ed hanno interessato, in particolare, alcune aree urbane spesso teatro di specifici episodi criminali di tipo predatorio e di fenomeni di degrado urbano, sia nel Centro storico che in specifici quartieri periferici della Città di Vicenza. In particolare sono state controllate le zone di Campo Marzo, Viale San Lazzaro, Via Tornieri, Corso San Felice e Fortunato, Viale Milano, San Pio X, Giardini Salvi e le aree del Centro storico.

Complessivamente, nel corso della operazione di Polizia sono state identificate 373 persone, di cui 140 stranieri e 59 con precedenti Penali e/o di Polizia; sono inoltre stati controllati 117 veicoli e 12 Esercizi pubblici.

Al termine delle attività operative, il Questore ha quindi adottato i seguenti Provvedimenti:

  • 8 Fogli di Via Obbligatori, con obbligo di rientro nei rispettivi Comuni di residenza, a carico di persone gravate da precedenti penali e di Polizia, residenti, come detto, in Comuni diversi e senza alcun titolo per permanere nel territorio del Comune di Vicenza;
  • 7 Ordini di Allontanamento dal Territorio Nazionale nei confronti di 2 cittadini nigeriani, 1 cittadino del Ghana, 1 cittadino marocchino, 1 cittadino della Mauritania, 1 cittadino algerino ed 1 cittadino indiano, con a proprio carico precedenti Penali e/o di Polizia di varia natura, non più in possesso dei requisiti richiesti per risiedere in Italia; il Questore ha emesso, quindi, altrettanti Decreti di allontanamento dal Territorio Nazionale, con ordine di lasciare il nostro Paese entro 7 giorni. Qualora gli stranieri non ottemperassero, verranno denunciati alla Procura della Repubblica ed accompagnati coattivamente verso il Paese di origine;
  • 9 Avvisi Orali (Misura di Prevenzione prevista dal Codice delle leggi antimafia) nei confronti di altrettanti cittadini italiani e stranieri che denotano una spiccata pericolosità sociale a causa di precedenti penali e/o di Polizia per reati di varia natura tra cui reati contro la persona, per spaccio di sostanze stupefacenti, ovvero contro il patrimonio.
  • 1 Ordine di Accompagnamento alla Frontiera – 1 cittadino dello Sri Lanka - privo dei titoli per permanere sul nostro Territorio Nazionale ed al quale gli Operatori dell’Ufficio Immigrazione hanno revocato il permesso di soggiorno – è stato trasferito presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Gradisca d’Isonzo (GO) dagli Agenti della Questura, e nei prossimi giorni verrà imbarcato sul primo volo disponibile per essere rimpatriato nel Paese di Origine.

Con l’arrivo della bella stagione abbiamo incrementato i controlli nei Parchi pubblici e nelle aree all’aperto ove i cittadini ci hanno segnalato situazioni di criticitàha evidenziato il Questore Paolo Sartori al termine dell’operazioneIl monitoraggio sistematico dei vari contesti urbani è di fondamentale importanza per prevenire e combattere i fenomeni devianti e le manifestazioni delinquenziali. Le Operazioni di Polizia effettuate mercoledì e giovedì fanno parte di questa costante attività di intervento in fase preventiva, che rende concreta la percezione di sicurezza ed assicura una tranquilla e pacifica forma di convivenza civile”.

Sei arrivato fin qui?

Se sei qui è chiaro che apprezzi il nostro giornalismo, che, però, richiede tempo e denaro.  I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per la stampa indipendente ma puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per darti moltissime notizie gratis e solo alcune a pagamento. Se vuoi continuare a leggere il nostro articolo ed accedere per un anno a tutti i contenuti PREMIUM, alle Newsletter online e a molte iniziative in esclusiva per te puoi farlo al prezzo di un caffè, una birra o una pizza al mese.

Grazie, Giovanni Coviello

Sei già registrato? Clicca qui per accedere