Denunciato da Polizia di Stato di Vicenza dopo inseguimento in cui danneggia la Porche. In auto due giovani italiani e due sudamericane

270
Vicenza, in azione mezzi della Polizia di Stato
Vicenza, in azione mezzi della Polizia di Stato (foto di archivio)

Nelle prime ore della notte, un equipaggio della Polizia di Stato di Vicenza impegnato in un servizio di pattuglia ha tentato di fermare una Porsche 911 Carrera in transito in via Bonolo. Nonostante fosse stato intimato al conducente di arrestare il veicolo, questo, dopo una breve sosta, ha accelerato dandosi alla fuga. L’attivazione dei dispositivi di allarme luminosi e sonori della volante si è rivelata inefficace; la vettura ha continuato la sua corsa ad alta velocità lungo Contrà Porta Nova e Contrà Sant’Ambrogio, dove ha perso il controllo e si è scontrata con una BMW parcheggiata.

Nonostante il danno subito, il conducente ha tentato di proseguire la fuga, ma è stato costretto a fermarsi in Contrà San Rocco a causa dell’entità dei danni. Gli agenti hanno raggiunto il veicolo e hanno trovato all’interno quattro occupanti che inizialmente hanno rifiutato di uscire. Durante il tentativo di scambiarsi di posto con un passeggero, il conducente è stato visto muoversi goffamente verso i sedili posteriori, ostacolato dalla sua stazza e dalle dimensioni ridotte dell’abitacolo sportivo.

Una volta fuori dall’auto, gli agenti della Polizia di Stato ha identificato due giovani italiani sui sedili anteriori e due ragazze di origine sudamericana sui sedili posteriori. Dopo gli accertamenti, il conducente è stato denunciato per rifiuto di sottoporsi al test dell’etilometro e per resistenza a pubblico ufficiale, oltre a ricevere una sanzione per guida senza patente.


Qui altre notizie sulle azioni della Polizia di Stato di Vicenza

Fonte Questura di Vicenza