Controllare l’eiaculazione, la sessuologia divulgata da Luigi Jodice: il punto da un milione di dollari o metodo delle tre dita

2159
Eiaculazione, come ritardarla col metodo delle tre dita
Ritardare l'eiaculazione col metodo delle tre dita

Dopo il lungo break a cavallo del nuovo anno rieccomi a voi questa volta sul tema (o sul problema dell'uomo e di conseguenza della sua compagna nell'atto finale di un amplesso) di come ritardare l'eiaculazione (per tutte le puntate della rubrica clicca su “La sessuologia divulgata da Luigi Jodice“, ndr).

Vi ricordate gli esercizi di Kegel e dell’importanza del muscolo pubo-coccigeo? Quando lo avete ben fortificato con gli esercizi che vi ho già spiegato, nell'imminenza dell’eiaculazione, premete con l’indice, il medio e l’anulare unite sul muscolo pubo- coccigeo con forza sufficiente a bloccarla.

Le dita devono essere un po’ piegate e il medio dovrebbe spingere verso l’uretra. È facile da individuare perché si gonfia in prossimità dell’eiaculazione. Contraendo il muscolo pubo- coccigeo e spingendo con le tre dita, durante le contrazioni, la ritarderete. Quando tutto si placa, potete togliere le dita.

Per facilitare la comprensione del testo aiuta la foto in copertina

Alla prossima senza... ritardi.

Sei arrivato fin qui?

Se sei qui è chiaro che apprezzi il nostro giornalismo, che, però, richiede tempo e denaro. Se vuoi continuare a leggere questo articolo e per un anno tutti i contenuti PREMIUM e le Newsletter online puoi farlo al prezzo di un caffè, una birra o una pizza al mese.

Grazie, Giovanni Coviello

Sei già registrato? Clicca qui per accedere