In video mister Francesco Baldini ed Emanuele Padella al termine dell’amichevole dell’Lr Vicenza contro il Cartigliano

Al termine della gara contro il Cartigliano, mister Francesco Baldini ed Emanuele Padella, hanno risposto alle domande della stampa.

Francesco Baldini: “È stata una giornata molto bella: è salita su tanta gente e ci fa molto piacere. È giusta la mentalità e quello che ci hanno detto i tifosi: in questa nuova stagione si azzera tutto, sappiamo che loro sono dalla nostra parte, poi sta a noi e dobbiamo metterci tutto quello che abbiamo in ogni allenamento e in ogni partita per tenerli con noi. Hanno dato un’altra dimostrazione di grande affetto e questo ci fa molto piacere. La gara? Domani i ragazzi faranno il loro primo giorno libero. Di solito le partite che precedono il giorno di riposo non sono mai belle, contro il Cartigliano abbiamo fatto un po’ più di fatica, qualche errore in più, ma come abbiamo già detto le gambe dei ragazzi sono molto più piene.
Proia? È un ragazzo che si sta allenando con il gruppo sempre molto bene. Gli ho chiesto se se la sentiva di fare un po’ di partita visto che avevamo diversi giocatori che avevano bisogno di recuperare, da Ronaldo a Giacomelli. Al tempo stesso non volevo far fare più di 70’ alla squadra e quindi è entrato nel giro dei cambi. Ma in questo momento si sta allenando molto bene, a prescindere da quello che sarà il suo futuro.
Scarsella? Anche a lui abbiamo dato 45 minuti, viene dal ritiro con il Modena, ma prima di venire qui ha fatto dei giorni senza fare assolutamente nulla, quindi bisogna avere un po’ di pazienza. Le cose positive comunque ci sono state anche in quest’ultima amichevole: lo spirito non è mancato e siamo usciti senza infortuni, che è la cosa importante in questo periodo di ritiro. Mi dispiace che non sia stata una bella partita, ma in questo momento ci può stare. Abbiamo ancora una giornata pesante di lavoro che sarà quella di martedì, in cui dobbiamo completare il lavoro atletico che portiamo avanti da inizio ritiro. Dopo andremo man mano a scaricare per presentarci alla partita del Milan naturalmente, non in perfette condizioni o al 100%, ma con le gambe un po’ più libere.
Giovani? Lo ripeto, non sono uno che guarda la carta d’identità. Chi va forte con me gioca, a prescindere dall’età. I ragazzi stanno andando forte, ma se la stanno cavando anche i “vecchietti”, che si sono allineati allo spirito dei ragazzi e questa è la cosa importante. Nonostante la fatica che si è vista in campo oggi lo spirito è sempre stato quello di provare a rubare la palla e costruire, pur facendo tantissimi errori, perché poi la stanchezza ti porta a farli.
Difensori in avanti sui calci piazzati? Se in campo ci saranno tre centrali forti di testa saliranno e prenderemo le giuste contromosse: ci saranno altri giocatori che si fermeranno dietro che magari non hanno tra le loro caratteristiche quella di essere pericolosi dentro all’area”.

Emanuele Padella (Lr Vicenza)
Emanuele Padella (Lr Vicenza)

Emanuele Padella: “Sicuramente il bilancio è positivo, abbiamo fatto una settimana di lavoro, di carico molto importante, abbiamo spinto e abbiamo affrontato queste due partite per mettere minuti nelle gambe e credo si sia visto un buon Vicenza, però come avevo detto prima avevamo le gambe un po’ piene, cariche di lavoro, però ci abbiamo messo tutto. E’ stata una partita dura perché il Cartigliano è una squadra molto ostica, però è stato un test molto positivo.
Gruppo? Sono cambiati tanti giocatori, è cambiato il mister soprattutto, perché è stato con noi solamente un mese lo scorso anno, quindi il mister ha tracciato una strada e sia noi vecchi che i nuovi, la dobbiamo prendere e chi non entra nella strada va fuori, perché abbiamo un obiettivo importante: ovvero di riportare il Vicenza dove merita. Lo scorso anno abbiamo sbagliato tutti, dal più grande al più piccolo, tutti quanti, quindi c’è sicuramente quella voglia di tornare a palcoscenici più importanti.
Tifosi vicini? Conta tanto, loro ci sono sempre stati, ci sono stati nelle sconfitte di Monza, di Brescia, dove abbiamo fatto tra virgolette brutte figure, loro ci sono sempre stati, noi dobbiamo tornare verso loro, con le prestazioni, con la voglia di lottare, di andare su ogni pallone e poi sicuramente arriveranno anche le vittorie, però non c’è da dire loro nulla, sappiamo cos’è il Vicenza per loro e noi dobbiamo rappresentare quella R nella maniera migliore possibile.
Milan? abbiamo un’altra settimana qui, sicuramente spingeremo ancora forte e poi andremo ad affrontare una partita bella per tutti, perché giocare contro il Milan non è da tutti i giorni, quindi sicuramente sarà una bella vetrina, faremo la nostra partita, giocheremo nel nostro stadio, quindi sarà una partita per Vicenza molto importante”.

—–
Fonte: Le dichiarazioni al termine dell’amichevole contro il Cartigliano

Qui tutti i comunicati ufficiali Lr Vicenza