Ex Centrale del latte di Vicenza, sopralluogo al cantiere degli amministratori comunali: “Lavori alla fine. Entro la primavera apertura del parco”

523
Ex Centrale del latte di Vicenza

A passi spediti verso il rilancio dell’immobile e degli spazi dell’Ex Centrale del Latte di Vicenza: ne è convinta la Giunta che questa mattina, venerdì 1° dicembre 2023, ha svolto un sopralluogo sul cantiere di via Medici, con gli assessori comunali  Cristiano Spiller, Lavori pubblici, Cristina Balbi, Sviluppo economico e territorio, Sara Baldinato, Patrimonio, e Leonardo Nicolai, Politiche giovanili. Erano presenti anche il progettista Giorgio Macola e i tecnici della direzione lavori e dell’impresa costruttrice.

Oltre a constatare lo stato del cantiere stesso, definito “in fase di conclusione” dagli amministratori, il sopralluogo ha fornito l’occasione per visionare gli spazi e capire le potenzialità del luogo. E’ stato infatti affermato che lo stabile e il parco dell’ex Centrale del Latte di Vicenza “rappresenteranno un nuovo fondamentale centro civico per il quartiere San Bortolo.

Gli spazi

Ad essere conclusi entro la primavera del prossimo anno saranno i lavori di riqualificazione inseriti nel secondo stralcio del progetto, che riguardanoi tre piani in superficie e una parte di quello interrato della sede storica dell’ex Centrale del latte e la rinaturalizzazione dell’area circostante.

L’edificio si sviluppa su quattro livelli. I tre in superficie più la parte corrispondente del seminterrato, oggetto del progetto, sono pari a 700 metri quadrati complessivi. Sono presenti inoltre altri 500 metri quadrati nel seminterrato che saranno riqualificati in futuro. Al primo piano sono presenti l’ingresso storico e quelli all’area verde e alla terrazza. I livelli superiori, caratterizzati da ampie vetrate e per ora nella forma di open space, metteranno a disposizione diverse sale tra cui una anche polifunzionale. Il seminterrato è composto dai vani tecnici, che saranno conclusi entro la primavera 2024, e ulteriori spazi che saranno oggetto di una futura riqualificazione.

Il parco, che si estende su 4200 metri quadrati, presenta una piazza centrale con una serie di sedute e molte aree verdi, in parte già piantumate, che saranno a disposizione non solo degli utilizzatori dello stabile ma di tutti i cittadini del quartiere.

I costi

Il progetto è stato finanziato con circa 4 milioni e 500 mila euro, di cui 2 milioni e 800 mila arrivati dal Bando Periferie e la parte rimanente da risorse proprie del Comune.

Inoltre, con l’assestamento di bilancio, approvato nei giorni scorsi dal consiglio comunale,all’opera è stato destinato 1 milione e 280 mila euro, di cui 680 mila per la copertura dei maggiori costi dovuti agli incrementi nei prezzi degli ultimi due anni sugli interventi già effettuati e 600 mila euro per la riqualificazione dei locali interrati non previsti nel progetto.

Le dichiarazioni

“L’amministrazione – ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Vicenza, Cristiano Spiller – ha voluto dare nuovo slancio al cantiere dell’ex Centrale del latte investendo 1 milione e 280 mila euro, grazie all’ultimo assestamento di bilancio, con l’obiettivo di chiudere il cantiere della palazzina storica e aprire il parco entro la primavera del 2024. Un luogo della città abbandonato da quasi due decenni, con lavori avviati diversi anni fa, che con la precedente amministrazione hanno subito forti rallentamenti. Sarà un’opera di rigenerazione urbana molto significativa, attesa da anni, con la quale andremo a restituire questo spazio al quartiere dotando la città di un nuovo centro civico”.