Fabbrica Italiana Sintetici acquisita da Bain Capital Private Equity. La F.I.S. di Montecchio Maggiore è leader nei principi attivi per l’industria farmaceutica

1707
FIS, Fabbrica Italiana Sintetici
FIS, Fabbrica Italiana Sintetici

Bain Capital Private Equity (“Bain Capital”), società di investimento privata leader a livello mondiale, e Nine Trees Group S.p.A. (“NTG”)¸ la holding della Famiglia Ferrari con quartir generale a Montecchio Maggiore (Vicenza), annunciano di aver raggiunto un accordo vincolante (soggetto alle consuete condizioni sospensive) per l’acquisizione da parte di Bain Capital dell’intera partecipazione detenuta da NTG in F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici (“FIS” o la “Società”), leader in Italia e tra i principali operatori in Europa nella produzione di principi attivi per l’industria farmaceutica.

Fondata nel 1957 dalla famiglia di Giovanni Ferrari a Montecchio Maggiore, F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici ha una lunga storia di innovazione nel settore farmaceutico ed è riconosciuta a livello mondiale per la sua specializzazione e il suo forte know-how. Nel corso degli anni F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici è diventata il partner delle più importanti aziende farmaceutiche di tutto il mondo nello sviluppo e nella produzione per la sintesi di principi attivi generici e custom.

La Società ha registrato nel 2022 un fatturato di circa 700 milioni di euro in 70 paesi, con oltre 300 clienti in tutto il mondo e tre siti produttivi situati in Italia a Montecchio Maggiore (VI), a Termoli (CB) e a Lonigo (VI). È, inoltre, presente negli USA (FIS North America), in Giappone (FIS Japan) e ha un ufficio di rappresentanza in Cina.

F.I.S. impiega più di 2.000 dipendenti, di cui 250 impegnati nel team dedicato alle attività di R&D. F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici ha in portafoglio 25 delle 200 piccole molecole più vendute al mondo.

In oltre 60 anni di storia, la famiglia Ferrari ha creato, sviluppato e sostenuto costantemente la crescita di FIS, permettendole di diventare leader nel settore delle piccole molecole e dei principi attivi farmaceutici in Italia e uno dei principali sviluppatori e produttori in Europa e nel mondo. Oggi F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici è ben posizionata per crescere ulteriormente ed espandersi a livello internazionale, con l’obiettivo di diventare uno dei leader mondiali nel settore degli API e delle piccole molecole. La famiglia Ferrari ha trovato in Bain Capital un partner ideale che può guidare lo sviluppo futuro dell’azienda verso la fase successiva, considerando la sua significativa esperienza industriale e le sue risorse operative. Siamo grati al management team di F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici guidato da Michele Gavino (CEO) e Manuel Barreca (CFO) e a tutti i dipendenti e gli stakeholder di F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici per il percorso di successo portato avanti insieme finora. Desideriamo inoltre ringraziare tutte le persone che hanno contribuito al successo di questa operazione”, hanno dichiarato Giampaolo Ferrari, Alessandro Ferrari e Andrea Cappellato Ferrari, rispettivamente Presidente e Consiglieri di Amministrazione di NTG e F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici.

Il management team di F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici è molto orgoglioso dei risultati raggiunti dall’azienda negli ultimi anni e del lavoro che stiamo svolgendo insieme ai nostri clienti e partner per sviluppare tecnologie all’avanguardia e continuare a creare innovazione sostenibile nel settore dei principi attivi farmaceutici e delle piccole molecole. Ringraziamo la famiglia Ferrari per il continuo supporto fornito e non vediamo l’ora di lavorare con Bain Capital per far sì che F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici cresca ulteriormente e diventi leader globale in questo settore”, hanno dichiarato Michele Gavino, CEO di F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici e Manuel Barreca, CFO di F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici.

Il nostro investimento in F.I.S. segna un’operazione strategicamente importante per Bain Capital Private Equity in Europa, in linea con il nostro approccio tematico di investimento nel settore farmaceutico. Siamo rimasti colpiti dalla profonda competenza di F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici nel campo della chimica complessa, dalla sua specializzazione e dalle solide relazioni con i clienti del settore farmaceutico e biotech. Crediamo fortemente nelle prospettive di crescita di quell’industria e siamo entusiasti di sostenere lo sviluppo e la produzione di terapie innovative e salva vita per pazienti di tutto il mondo”, hanno commentato Christina Dix e Benjamin Kunstler, Partners e Co-Heads di Bain Capital Private Equity European Healthcare.

L’acquisizione di F.I.S. è perfettamente in linea con la nostra lunga esperienza di partnership di successo con business a conduzione familiare e rafforza ulteriormente il nostro affermato franchising italiano. Siamo onorati di collaborare con la famiglia Ferrari e di accompagnare F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici nella sua successiva fase di crescita”, ha aggiunto Ivano Sessa, Partner di Bain Capital Private Equity.

Gli advisor finanziari di NTG sono stati Houlihan Lokey e Zulli Tabanelli & Associati. Ortu Orsingher Avvocati Associati hanno fornito assistenza legale e PwC ha lavorato alla due diligence del venditore.

Houlihan Lokey(banca d’investimento globale leader nell’M&A, capital markets, ristrutturazioni finanziarie, advisory) ha agito con il team composto da Matteo Manfredi (Co-Head Corporate Finance Europe), Matteo Dalla Monta (Director), Marco Mezzadri (Vice President) e Antonio Molinari (Associate).

Umberto Giacometti (Head of EMEA Financial Sponsors Nomura)_Francesco_Bertocchini (Managing Director Nomura)
Umberto Giacometti (Head of EMEA Financial Sponsors Nomura)_Francesco_Bertocchini (Managing Director Nomura)

Bain Capital è stata assistita, oltre che Latham & Watkins, Advancy, Bain & Company, PwC, Pirola Pennuto Zei & Associati e InterPharmaLink, da Nomura, assieme a Mediobanca, come advisor finanziario con un team composto da Umberto Giacometti (Head of EMEA Financial Sponsors) e Francesco Bertocchini (Managing Director).

L’operazione è soggetta all’approvazione degli enti regolatori competenti.