FIR, soldi arrivati: la lettera, una di tante, in cui una lettrice ringrazia Zanettin, Miatello e ViPiu.it. Per tutti nostro libro su processo BPVi

Risparmiatori soci BPVi e Veneto Banca che manifestavano per indennizzi a Piazza dei Signori a Vicenza
Risparmiatori soci BPVi e Veneto Banca che manifestavano per indennizzi a Piazza dei Signori a Vicenza

Gentile direttore, è arrivato! Stamattina sono entrata nell’applicazione della banca è mi sono vista accreditare una determinata cifra ovvero poco più di 49.000 euro contro 60.200 investiti, oltre a una cedola incassata di 1700 euro circa. Quindi le scrivo intanto per ringraziarla e per chiedere di ringraziare l’on. Zanettin e persone come Miatello, giusto per ricordarne alcuni. Senza di voi io non avrei visto il becco di un quattrino…

Avevo acquistato l’obbligazione per 60.217 euro circa, ne ho avuti poco più di 49000, non proprio il 95% previsto ma la cifra nasce da un calcolo particolare riferito al discorso della differenza con quanto si sarebbe guadagnato con un titolo di stato. Insomma non è proprio il 95 %.

Ho fatto l’insinuazione al passivo a suo tempo, per il valore nominale di 100.000 più interessi calcolati fino alla liquidazione di poco più di 3000,00 euro. Non credo che sia possibile una duplicazione del credito, penso semmai che ci possa essere un’ integrazione della cifra a passivo al massimo fino a concorrenza della stessa, decurtando la cifra del Fir.

Ma per me oggi è un altro giorno… grazie ancora  a persone come lei, Zanettin e Miatello.

Mery Pitzalis

Gentilissima, Mery, intanto siamo contenti per lei e per le tante persone che stanno recuperando, dopo lungo battaglie, parte di quanto hanno perso con le banche “craccate”.

Abbiamo scelto di pubblicare la sua mail, arrivataci l’11 novembre scorso, fra le tante che riceviamo, perché contiene dati precisi, oltre ai ringraziamenti, sempre graditi ma non dovuti perché ViPiu.it da sempre, da quando era nota come VicenzaPiu.com e già dal 13 agosto 2010 (cfr. “Vicenza. La città sbancata“, ndr)

  • prima, ha segnalato in solitaria e subendone ogni tipo di conseguenza, leggasi “rappresaglie”, le “anomalie” della Banca Popolare di Vicenza (la causa prima, insieme alle carenze, acclarate ma non sanzionate, del sistema di vigilanza, di alcuni del crac bancari del secondo decennio del 2000)
  • poi, si è battuta, dando costantemente e corretta informazione delle loro istanze, perché i risparmiatori azzerati ricevessero un qualche indennizzo, prima fissato in nuce dall’ottima legge 205, poi “bruciata” sull’altare  delle manie di protagonismo di alcune associazioni (?) di risparmiatori a favore del compromesso del Fir, che, comuqneu, ora sta producemndo dei risultati, non i migliori, ma, si dice, “piuttosto che nulla è meglio piuttosto…”
  • quindi, ha girato i casi di ritardi e problemi procedurali segnalatici, come il suo (tra l’alto tra i meno gravi in quanto obbligazionista e, quindi, più tutelata rispetto agli azionisti, i più tartassati) alle persone di “buona volontà”, tra cui lei cita giustamente l’on. Pierantonio Zanettin e Patrizio Miatello, tra i più sensibili ai nostri “appelli”.
Banca Popolare di Vicenza. La cronaca del Processo, annuncio
“Banca Popolare di Vicenza. La cronaca del Processo”, annuncio

Noi abbiamo fatto solo il nostro dovere di umili giornalisti di provincia, magari invisi al “sistema” perché lo denunciava, ma apprezzati da lettori come lei a cui ora diamo un’altra possibilità di informazione avendo fatto dare alle stampe “Banca Popolare di Vicenza. La cronaca del processo“, un libro in cui l’avv. prof. Rodolfo Bettiol “spiega” giuridicamente il suo svolgimento e che a mia cura racconta e documenta le 117 udienze del processo e la sentenza, con verbali e video, da cui sono usciti condannati in primo grado Giovanni Zonin ed altri imputati ma da cui non è venuta fuori tutta la verità.

Se volete sapere di più di quel processo, a cui ben pochi danneggiati hanno preso fisicamente parte e molte migliaia di loro (meno, però, del 10% degli interessati) si sono fatti rappresentare da 225 avvocati, tutti elencati così come le parti civili, le difese , il collegio, i pm, il personale ausiliario, puoi farlo acquistando in anteprima esclusiva il libro (clicca qui) che, prima che arrivi nelle librerie e che sia disponibile su Amazon, invieremo ai nostri lettori senza costi di spedizione.

Se, poi, volete continuare ad essere informati su qualcosa in più della verità dei crac bancari correlati, spesso, a quelli delle due ex Popolari Venete, ViPiu.it continuerà a svolgere il suo compito raccontandovi il lavoro in corso della Commissione di Inchiesta parlamentare sul sistema bancario e finanziario della presidente Carla Ruocco e dei suoi 40 membri, tra cui, unico vicentino, l’on. Zanettin, e ogni altra azione correlata peé capire i perchè e i “per chi”.

I “poteri” troveranno ogni ragione, come Zonin e Donazzan, per portarci ancora in tribunale?

È possibile…

Noi ci difenderemo con i nostri legali e, se vorrete, col vostro supporto.

Grazie

Il direttore


Sei arrivato fin qui?

Se sei qui è chiaro che apprezzi il nostro giornalismo, che, però, richiede tempo e denaro.  I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per la stampa indipendente ma puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per darti moltissime notizie gratis e solo alcune a pagamento. Se vuoi continuare a leggere in futuro i nostri articoli e ad accedere per un anno a tutti i contenuti PREMIUM, al nostro archivio web e cartaceo e a molte iniziative in esclusiva per te puoi farlo al prezzo di un caffè, una birra o una pizza al mese.

Clicca qui e diventa Partner, Amico, Sostenitore o Sponsor

Grazie, il direttore

Opzioni aggiornate ViPiù Freedom Club
Opzioni aggiornate ViPiù Freedom Club

 

 

 

Giovanni Coviello (nato l'8-12-1950) è il direttore responsabile di ViPiu.it, nata come testata cartacea VicenzaPiù il 25 febbraio 2006, poi cresciuta dal 2008 con la sua versione web, che ha integralmente sostituito quella cartacea dal 1° gennaio 2016, e che, da due anni, ha assunto la denominazione attuale, non connotata geograficamente, a significare che il quotidiano web indipendente si occupa di notizie e approfondimenti su Veneto (focus Vicenza), Nord est in genere, Lazio con focus su Roma istituzionale e storica, Riviera di Ulisse e Monti Aurunci, Italia e uno sguardo su Europa e mondo. Dopo un'iniziale esperienza da ingegnere elettronico come ricercatore volontario universitario a Roma (1976) e il servizio militare in Marina Militare come ufficiale di complemento (Accademia di Livorno, 1976-78) ha maturato varie esperienze di vertice, nazionali e internazionali, nel settore dell'informatica (1978-1993), ha ricoperto cariche in Confindustria Roma e Apindustria Vicenza, quindi si è occupato di marketing e gestione sportiva di vertice (volley femminile di A1 a Roma e Vicenza) anche da vice presidente della Lega di Pallavolo Femminile di serie A, è stato direttore editoriale di un inserto di marketing internazionale su Pc Week (Mondadori Informatica), collaboratore di Espansione (Mondadori), per poi concentrarsi direttamente dal 2008 sulle edizioni giornalistiche. È giornalista professionista, ha curato vari libri e pubblicato direttamente, tra questi, “Vicenza. La città sbancata”, “BPVi. Bugie Popolari Vicentine”, “BPVi. Risparmiatori ingannati. L’azione di (ir)responsabiltà”, “Roi, la fondazione demolita”.