Forall/Pal Zileri: incontro con direzione aziendale e unità di crisi regione Veneto. Femca Cisl e Filctem Cgil: si deve fare di più

Forall/Pal Zileri, Femca Cisl e Filctem Cgil all'opera per una soluzione
Forall/Pal Zileri, Femca Cisl e Filctem Cgil all'opera per una soluzione

Si è tenuto in data odierna un incontro fra Organizzazioni Sindacali, Direzione Aziendale Forall/Pal Zileri e l’unità di crisi della Regione Veneto – scrivono nella nota che pubblichiamo Femca CISL con Daniele Zambon e Filctem CGIL con Giuliano Ezzelini Storti -. L’incontro fra le parti si tiene dopo l’ultimo confronto e rientra in un percorso di monitoraggio mensile per approfondire quali scelte sta mettendo in campo l’azienda. Monitoraggio previsto dopo che le Organizzazioni Sindacali unitamente alla Rsu avevano dato un riscontro negativo alla proposta aziendale che non vede una salvaguardia occupazionale adeguata e soprattutto la cessazione produttiva del sito di Quinto Vicentino.

Abbiamo chiesto quindi dopo un’ampia discussione e con il supporto dell’Unità di Crisi Regionale di avviare nuovamente una ricerca attiva di un soggetto industriale per la Forall/Pal Zileri adeguato a quanto condiviso sui tavoli di confronto.

Sollecitando inoltre l’azienda a mettere in campo una proposta che tenga insieme parte produttiva, marchio e immobile, sfruttando nel contempo come più volte ribadito le potenziali risorse economiche messe a disposizione del Mise per la salvaguardia dei marchi storici.

L’Azienda Forall/Pal Zileri ci ha comunicato che un soggetto industriale non del territorio ha avanzato un potenziale interesse da approfondire.
Dopo aver preso atto di questa informazione abbiamo chiesto un ulteriore incontro con l’advisor incaricato da Forall.

Inoltre ci ha comunicato che per il ramo brand al termine di questo ultimo periodo di cassa covid procederà a richiedere la cassa integrazione straordinaria per crisi aziendale.

Femca CISL con Daniele Zambon

Filctem CGIL con Giuliano Ezzelini Storti