Il vicentino Giacomo Di Thiene rieletto presidente dell’Associazione Dimore Storiche Italiane

Giacomo Di Thiene
Giacomo Di Thiene

Giacomo di Thiene, vicentino di origine, è stato rieletto presidente dell’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI) per acclamazione. “Lo stesso – spiega un comunicato stampa – è stato presidente di Adsi Veneto dal 2016 al 2019, anno della sua prima elezione all’associazione nazionale. Nella rinnovata responsabilità segue le orme del nonno, Gian Giacomo di Thiene, che fu uno dei fondatori nonché il primo a ricoprire la presidenza dal 1977 al 1986”.

“È per me un grande onore – sottolinea di Thiene – poter ricoprire questo ruolo anche per il prossimo triennio. Abbiamo iniziato un percorso importante che mira a porre le dimore storiche al centro della ripartenza culturale ed economica del nostro Paese. Il mio impegno è quello di continuare a promuovere un dialogo costruttivo con le istituzioni, ponendo l’attenzione sul ruolo chiave che le dimore storiche esercitano per i territori e le loro economie. Esse sono infatti poli di attrazione turistica e culturale, con importanti risvolti in termini occupazionali e di indotto. Da 45 anni ADSI custodisce con orgoglio il più grande museo diffuso d’Italia, un patrimonio privato di rara bellezza che ci impegniamo a tutelare, preservare e valorizzare con urgenza”.

Architetto di professione, Giacomo di Thiene lavora tra i due studi di Venezia e Padova. È specializzato nella tutela e nel recupero del patrimonio storico-artistico. Socio residente dell’Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti di Venezia, è Ispettore Archivistico Onorario dal 2019 per le regioni Veneto e Trentino Alto-Adige.

Domenica scorsa, 22 maggio, si è svolta anche in Veneto, con successo di pubblico, la Giornata delle Dimore Storiche: capolavori del più grande museo diffuso italiano aperti eccezionalmente per un giorno gratuitamente.

Associazione Nazionale Dimore Storiche

L’Associazione Dimore Storiche italiane, Ente morale riconosciuto senza fini di lucro, è l’associazione che riunisce i titolari di dimore storiche presenti in tutta Italia. Nata nel 1977, l’Associazione conta attualmente circa 4500 soci e rappresenta una componente significativa del patrimonio storico e artistico del nostro Paese. L’Associazione promuove attività di sensibilizzazione per favorire la conservazione, la valorizzazione e la gestione delle dimore storiche, affinché tali immobili, di valore storico-artistico e di interesse per la collettività, possano essere tutelati e tramandati alle generazioni future nelle condizioni migliori. Questo impegno è rivolto in tre direzioni: verso i soci stessi, proprietari dei beni; verso le Istituzioni centrali e territoriali, competenti sui diversi aspetti della conservazione; verso la pubblica opinione, interessata alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale del Paese.