Giornata mondiale del rifugiato 2023, a Vicenza rassegna di appuntamenti per andare oltre l’indifferenza

671
Giornata rifugiato Cutro, a Crotone la camera ardente davanti alla quale si è inchinato il presidente Mattarella
Cutro, a Crotone la camera ardente davanti alla quale si è inchinato il presidente Mattarella

Film, dibattiti e una veglia di preghiera. È il programma della Giornata mondiale del rifugiato 2023 dal titolo “Rifugiati: in gioco il futuro dei diritti”. A Vicenza, da martedì 20 fino al 28 giugno 2023, una serie di proposte accenderà i riflettori su un tema su cui l’Italia e l’Europa non appaiono assolutamente all’altezza della sfida.

Martedì 20 giugno alle 20 e 30 la veglia ecumenica “Morire di Speranza” al Chiostro della Chiesa di San Lorenzo aprirà la rassegna 2023. L’incontro di preghiera vedrà la meditazione di padre Sergio Durigon, scalabriniano direttore di Migrantes in diocesi, e la testimonianza di persone che lavorano con i migranti come Giorgia Corò della Federazione delle Chiese evangeliche, che si occupa dei corridoi umanitari.

Mercoledì 21 giugno alle 20 al Cinema Odeon di Vicenza ci sarà la proiezione del film “Tori e Lokita” di Luc e Jean – Pierre Dardenne. Quindi saranno proposti due dibattiti: venerdì 23 giugno alle 20 al Centro Culturale San Paolo ci sarà l’incontro con Jean Pierre Piessou (antropologo, mediatore culturale e scrittore) su “Diritti in emergenza”, mentre lunedì 26 giugno alle 20 e 45, al Chiostro della Chiesa di San Lorenzo, l’avvocato esperto di immigrazione Igor Brunello parlerà a partire dal Decreto Cutro di “Diritti e accoglienza quali prospettive”.

Il Silent lab “3550 Storia di un viaggio” in programma mercoledì 28 giugno alle 20 e 30 nel piazzale della chiesa di San Paolo concluderà la rassegna di appuntamenti.

Le proposte sono promosse da una collaborazione tra Associazione Centro Astalli Vicenza, Associazione Presenza Donna, Caritas Diocesana Vicentina, Chiesa evangelica metodista di Vicenza, Cinema Odeon, Acli Vicenza, Non Dalla Guerra, Unità pastorale Porta Ovest, Cooperativa Pari Passo, Migrantes, Comunità Sant’Egidio, La Voce dei Berici, Centro culturale San Paolo, Cisl Vicenza, Cooperativa Cosmo Sociale.