Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato due disegni di legge delega sull’autonomia

729
autonomia
Sergio Mattarella, presidente della Repubblica italiana

Autonomia delle regioni: oggi, giovedì 23 marzo 2023, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato due disegni di legge delega. Uno per la riforma fiscale e l’altro per le disposizioni per l’attuazione dell’autonomia differenziata delle regioni a statuto ordinario. Ora, per entrambi, la palla passa al Parlamento dove saranno presentati.

Felice il ministro degli Affari regionali e l’autonomia, Roberto Calderoli: “Con la firma del Presidente della Repubblica sul disegno di legge per l’attuazione dell’autonomia differenziata, la riforma compie un ulteriore passo avanti à ha detto -. L’autorizzazione del Quirinale alla presentazione in Parlamento consente all’autonomia di proseguire il suo percorso”.

Reazioni dal Veneto non si sono fatte attende, a partire dal presidente della Regione, Luca Zaia, che ha affidato il suo entusiasmo a una nota affermando che “come insisto a ripetere, l’autonomia non è contro nessuno, non è un’invenzione di qualcuno ma è un’opportunità per tutti. Come ha ricordato proprio il Presidente Mattarella a Monza, è condizionata al rispetto e all’attuazione del dettato della Costituzione”.

“Oggi si compie un altro passo avanti verso l’autonomia – commenta Mara Bizzotto, senatrice veneta e vicepresidente vicario della Lega al Senato -. Con la firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si certifica il buon lavoro del ministro, autorizzando l’iter parlamentare, come prevede la Costituzione. Adesso avanti tutta, auspicando che il provvedimento sia presto calendarizzato”.

Sulla stessa onda si è sintonizzato anche il presidente dell’Intergruppo Lega – Liga Veneta, Alberto Villanova. “Qualcuno, con la solita inutile e strumentale polemica – sostiene -, aveva cercato di convincere Mattarella a bloccare l’iter. Un tentativo di ostruzionismo ottocentesco, l’Italia e le Regioni hanno bisogno di progresso ed efficienza, non c’è tempo da perdere”.