Incremento del 10% dell’indennizzo FIR: Consap assicura accredito ultimi bonifici al 100% con valuta 20 dicembre 2023. Le prospettive per il 2024

1343
Fir, Fondo Indennizzo Risparmiatori, il portale Consap manovra 2023
Fondo Indennizzo Risparmiatori, il portale Consap

Riferendo degli ultimi sviluppi relativi all’incremento del 10% degli indennizzi FIR, i bonifici disposti al 99,8% (per lo meno per chi ha utilizzato associazioni e/o professionisti efficienti) promettono di raggiungere la totalità al 100% con valuta al 29/12/2023, secondo le informazioni fornite da CONSAP. Questa è il risultato di incontri cruciali con le associazioni dei risparmiatori, come quello tenutosi a Roma il 23/11/2023, in cui CONSAP ha delineato il percorso verso un completo processo di erogazione degli indennizzi.

Il risultato annunciato per il FIR  è stato reso possibile grazie alla collaborazione attiva degli Istituti Bancari, con particolare menzione per Intesa San Paolo e le varie BCC, che hanno dimostrato un impegno effettivo nel supportare i risparmiatori e i loro eredi. La notizia del cambio di politica annunciato da Isybank e Intesa Sanpaolo, che ora richiedono il consenso espresso e offrono agevolazioni ai clienti insoddisfatti del passaggio automatico alla nuova struttura di ISP, rappresenta una svolta positiva, risolvendo i problemi derivanti dai ritardi causati dal cambio forzato di IBAN interno.

Guardando al futuro, le prospettive per il 2024 potrebbero prevedere ulteriori aumenti derivanti dalle rimanenze del riparto finale FIR. Inoltre, potrebbero essere inclusi tra gli indennizzabili quei risparmiatori titolari di azioni della banche risolte che, per cause non da loro dipendenti, ritardi documentali, COVID o errori formali, non hanno ancora ricevuto alcun indennizzo a seguito di domande precedentemente respinte. Il processo di erogazione degli indennizzi FIR si configura quindi come un percorso ancora in evoluzione, con la possibilità di garantire una completa copertura per tutti i risparmiatori interessati.

Il Fondo Indennizzo Risparmiatori (FIR) gestito da CONSAP è stato, in definitiva, commenta Patrizio Miatello, presidente di Ezzelino III da Onara, “un meccanismo di protezione finanziaria che ha garantito risarcimenti agli investitori nel caso di difficoltà o fallimento di istituti finanziari. Operando con regole trasparenti, ha mirato a proteggere gli investitori, ridurre il rischio finanziario, promuovere la stabilità del sistema finanziario e garantire la trasparenza nel settore. CONSAP, agenzia governativa italiana, ha ben supervisionato e implementato il FIR per ripristinare, per quanto possibile, la fiducia nel sistema finanziario nazionale“.