Informazione bufala, Primo Mastrantoni (Aduc): la mascherina provoca una infezione da funghi

Informazioni bufala
Informazioni bufala

Di informazioni bufala Se ne inventano in continuazione e in continuazione occorre smentire – si legge nel comunicato che pubblichiamo a firma Primo Mastrantoni dell’Aduc  (qui altre note Associazione per i diritti degli utenti e consumatori su ViPiu.it, ndr). E’ riapparsa la notizia delle mascherine per la protezione dal Coronavirus che provocherebbero un infezione da un fungo: la candidosi polmonare.
E’ una bufala.
Gira sui social questo messaggio: “Si chiama candidosi ed è provocata dall’eccessivo uso di mascherine anti Covid; vi stanno facendo ammalare e il bello è che voi accettate tutto questo.”
La frase è accompagnata da radiografie toraciche con infezioni micotiche.
Il post era già apparso lo scorso anno e ora riprodotto.
Basta una piccola considerazione per evidenziare la bufala: una persona sana non espira funghi che, quindi, non possono depositarsi sulla mascherina ed essere respirati. Se fosse vera la bufala tutti i medici, che hanno indossato da decenni la mascherina, sarebbero affetti da candidosi polmonare.
Il post fa parte della propaganda dei sostenitori no-vax che partecipano alle manifestazioni senza mascherina, così, secondo loro, non si infettano con i funghi e, invece, si contagiano con il Coronavirus. Poi, a nostre spese, bisognerà curarli.

Primo Mastrantoni, Aduc