Italia. Governo, coerenza e poltrona, Aduc: il caso Cominardi (M5S)

Ci siamo trovati, su un social, una vignetta dove si vede il Presidente degli Usa, Joe Biden, che tiene al guinzaglio la lupa capitolina con la testa del presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi.

La vignetta è pubblicata sul profilo Instagram di Claudio Cominardi, deputato e tesoriere del M5S. Il significato è chiaro: Draghi è l’esecutore delle volontà di Biden. Detta in termini brutali: Draghi è la cagna di Biden.

Il problema è che il deputato Cominardi è del M5S, che fa parte e appoggia il governo Draghi, inoltre, è tesoriere del M5S; insomma, una carica di vertice. Non sappiamo se il Cominardi sia affetto da schizofrenia che origina un comportamento disorganizzato, ma questo è affar suo.

La domanda che poniamo a Cominardi è semplice: se ritieni che Draghi sia il servo di un capo di Stato estero, come fai ad approvare i provvedimenti governativi e, come fai a ricoprire cariche e appartenere al M5S che è nella maggioranza di Governo? Per coerenza dovresti dimetterti dal Parlamento e dal M5S. Abbiamo dubbi che questo succeda perché la “collite”, la malattia provocata dalla colla che inchioda alla sedia, è diffusa e abbiamo il sospetto che ne sia affetto anche il Cominardi.

CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA

——
Fonte: Italia. Governo. Coerenza e poltrona. Il caso Cominardi (M5S)

Qui tutti i comunicati ufficiali di ADUC