Il Natale a Marostica si accende da sabato 26 novembre a domenica 8 gennaio con un ricchissimo calendario di proposte, iniziative e appuntamenti che animeranno piazze e vie della città.

Dalla pista di pattinaggio, che custodisce al centro l’albero di Natale con la casetta del vin brulé, ai concerti (quasi una ventina in tutto), ai mercatini domenicali, fino alle mostre, ai giochi e alle animazioni per i più piccoli, il cartellone di appuntamenti non mancherà di accontentare tutti i gusti e tutte le età.  

Città di Marostica, Pro Marostica, Confcommercio e Confartigianato, insieme alle associazioni, ai  gruppi e a tantissimi volontari hanno lavorato assieme per abbellire il centro storico e renderlo punto  di attrazione per 44 giorni anche per visitatori e turisti. Il via ufficiale sarà con l’accensione  dell’albero di Natale in Piazza Castello, prevista per sabato 26 novembre alle ore 17.00.  

Matteo Mozzo, sindaco di Marostica ha detto: «E’ un piacere trovarci qui anche quest’anno sempre così  numerosi. Ringrazio tutti gli attori protagonisti di questa manifestazione, dalle associazioni di  categoria, che ci supportano, l’associazione Pro Marostica e la Compagnia delle Mura che sta  preparando grandi effetti per l’illuminazione del castello. Avremo 44 giorni di proposte che  animeranno la città e saremo anche l’unico centro di pianura in tutto il vicentino, ma anche nei  dintorni trevigiani e padovani, ad avere la pista di pattinaggio. Spero che questa si un’attrattiva  per tanti turisti».  

E’ poi intervunta anche Ylenia Bianchin, assessore al turismo, spettacoli e attività produttive: «Ognuno ci mette del  proprio e tanta passione per creare un unico calendario che in realtà è molto più corposo, perché i  quartieri e i gruppi proporranno altre iniziative. Il taglio dei panettoni, che abbiamo già assaggiato  oggi in anteprima, è un altro appuntamento che caratterizza la nostra proposta. Viviamo per tanti  aspetti giorni difficili, però il Natale è Natale ed è doveroso lasciare spazio alla gioia e alla luce  che porta».   

Simone Bucco, presidente Pro Marostica, ha affermato: «Il freddo è arrivato al momento giusto per inaugurare  la pista di pattinaggio. Per noi è una sfida, visto l’aumento dei costi energetici (+300 % rispetto al  2021), ma ringrazio le quasi cinquanta aziende locali e non che ci sosterranno. Aumenteremo  inevitabilmente a 9 euro il biglietto di ingresso, In due domeniche apriremo il villaggio degli elfi  per creare un regalo e una raccolta giocattoli da donare a chi non se li può permettere. Sosterremo  anche la raccolta sangue a favore della Fidas, con un messaggio sul megaschermo che affianca la  pista».  

Marisa Lunardon, presidente mandamento Confcommercio Marostica, ha detto: «Il nostro Natale avrà  meno luci e maggiore gratuità. Grazie a Volksbank possiamo destinare dei contributi ai servizi  sociali comunali per buoni acquisto di generi alimentari a favore delle persone più in difficoltà. Abbiamo già allestito i boschetti con rami che sarebbero comunque stati destinati alla  macerazione. Proporremo musica e intrattenimento, il Babbo Natale itinerante. AMrostica è una  delle cittadine più suggestive in cui lo spirito del Natale emerge maggiormente».  

Infine, Stefano Dal Maso di Confartigianato Marostica: «Proponiamo un laboratorio creativo per  bambini e appassionati per la realizzazione di biglietti e decorazioni a tema sotto la guida di  un’esperta, con tecniche artistiche specifiche. Per il 2023 pensiamo di poter sensibilizzare anche i  nostri associati a sostenere la presenza della pista di pattinaggio».