Parlare di piacere femminile e di orgasmo è sempre particolare, intimo, stimolante. Forse a differenza dell’uomo l’orgasmo femminile è molto più complesso e negli ultimi anni ha guadagnato visibilità nella società fino ad avere il suo giorno, l’8 agosto, che si celebra dal 2016.

L’8 agosto è il giorno dell’orgasmo femminile, ma è davvero necessario dedicare un giorno dell’orgasmo femminile? Assolutamente si!

È stato un argomento tabù per molto tempo e, finalmente, ha la visibilità e il risalto che merita. Parliamo liberamente dell’orgasmo in modo che il piacere femminile non sia più un tabù, sveliamo alcune credenze e falsi miti intorno ad esso, e vediamo quali sono i migliori alleati dell’orgasmo femminile.

Perché si celebra l’8 agosto?

Circolano diverse teorie sull’origine dell’iniziativa, anche se la più diffusa afferma che la giornata è stata istituita dal Brasile per celebrare il diritto delle donne a raggiungere l’orgasmo sessuale.

La celebrazione ha avuto origine nella città nordorientale di Esperantina, in Brasile. Il consigliere del popolo di Esperantina, Arimateio Dantas, dedicò una giornata all’orgasmo femminile  per aumentare la consapevolezza della sessualità femminile e del corpo femminile e portare questo argomento alla vita pubblica.Secondo un articolo pubblicato da Folha de Sao Paulo, Dantas affermo che  fosse “una questione di salute pubblica”.

La giornata, quindi è stata creata per costringere il potere pubblico a discutere le questioni della sessualità – dall’eiaculazione precoce alla frigidità, attraverso il sesso e il piacere nell’adolescenza e negli anziani. Dalla creazione di questa data, le discussioni su questi argomenti hanno fatto sì che molti esperti si siano riuniti, e nei primi anni, quasi 500 persone partecipavano ad ogni conferenza.

Con l’obiettivo di aiutare le donne ad acquisire una maggiore consapevolezza del proprio corpo per permetterle di ottenere il completo piacere durante il sesso, il movimento ha preso piede e ora è una delle feste più popolari in Brasile. La giornata è riconosciuta anche in Spagna, Messico, Argentina, Perù e Norvegia. È oggi ne parliamo anche noi, perché siamo favorevoli a questo movimento e vogliamo ricordarlo nel miglior modo possibile.

Sebbene inizialmente fosse stato proposto per il 9 maggio, l’idea della celebrazione è diventata popolare nel mondo e si celebra l’8 agosto.

I miti sull’orgasmo femminile

Questi sono alcuni dei miti più diffusi sull’orgasmo femminile:

  1. L’orgasmo si verifica grazie alla penetrazione. Non è vero. Il clitoride ha molte più terminazioni nervose della vagina. Circa 8000 né più né meno.
  2. L’orgasmo è responsabilità della coppia. Non è vero. L’orgasmo non dipende dalla persona con cui interagisci. Sei responsabile del tuo piacere, da qui l’importanza della conoscenza di te stesso.
  3. Con l’età, l’orgasmo è più difficile da raggiungere. Non è vero. Conoscendoti di più, col tempo saprai cosa ti piace e come, quindi il contrario!
  4. Il buon sesso significa che hai avuto un orgasmo. Non è vero. Ripensa al miglior sesso che tu abbia mai fatto. Cosa lo ha reso così fantastico?  Variabili come la comunicazione e il conflitto con il partner, autostima sessuale, la tua fiducia nell’intimo sono elementi che fanno la differenza.
  5. Dovresti avere più orgasmi quando fai sesso. Non è vero. È assolutamente fantastico che alcune persone siano in grado di avere orgasmi multipli, non è fantastico sentirsi giù se non si riesce, perché ognuno di noi è diverso.

Conoscere e identificare questi falsi miti è il primo passo per bandirli una volta per tutte e godersi sia il viaggio che il climax. Dopo aver disfatto alcuni miti è ora di conoscere chi è l’alleato perfetto che è stato scelto per migliorare l’orgasmo.

Uno studio sui migliori alleati dell’orgasmo femminile

La ventosa del clitoride è il giocattolo per eccellenza che è arrivato a rivoluzionare gli orgasmi femminili.

Ed è questo tipo di stimolatore che agisce direttamente e profondamente sul principale organo del piacere femminile, il clitoride, facilitando così il climax.

Ecco perché il negozio erotico HotWhyNot, ecco il link per visitare il sito web, ha condotto una serie di ricerche e studi per capire i benefici ricevuti dalla persone che hanno acquistato un sex toy, come le ventose, e capire come abbiano influenzato la loro sessualità, sia da sole che in coppia.

I dati prodotti dallo studio sono illuminanti: il 58% degli intervistati afferma che la ventosa è il sex toy che li ha avviati al mondo dei giocattoli erotici.

Le conseguenze positive di questo tipo di giocattolo vanno oltre il piacere, e sono addirittura da considerare terapeutiche. Infatti molte ricerche hanno dimostrato che la masturbazione migliora il dolore mestruale, oltre a stimolare il metabolismo e la circolazione.

Un risultato importante dello studio ha dimostrato che 6 utenti su 10 hanno utilizzato le ventose assicurando che la loro vita sessuale e la loro relazioni sono migliorate.

Ciò che viene emerge da questa ricerca è che “Le ventose in particolare i giocattoli erotici in generale, possono aiutare i rapporti sessuali di coppia in molti modi: da un lato, fungono da elemento che introduce novità e varietà nella relazione. D’altra parte, se i giocattoli fanno sì che i due individui della coppia, separatamente, esplorino la loro sessualità e si godano di più il sesso, questo avrà un impatto positivo sulla relazione “.

Come elemento determinante del sondaggio, un clamoroso 90% riconosce che la ventosa clitoridea ha avuto un buon impatto sulla loro vita sessuale.