Questura di Vicenza, serata di controlli interforze. Aiutato anche un bambino smarrito e denunciato un bevitore molesto

160
questura di Vicenza attività di controllo

Un nuovo un servizio di controllo interforze per contrastare la criminalità diffusa, lo spaccio e l’immigrazione irregolare è stato attuato nella serata di ieri nel territorio del comune di Vicenza grazie all’attività congiunta della Questura di Vicenza (Volanti, Immigrazione e Polizia Scientifica), del Reparto Prevenzione Crimine di Padova, del Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Locale di Vicenza. In tutto sono stati impiegati una trentina di uomini e donne dei vari Comandi.

Le principali zone controllate sono quelle più sovente oggetto di segnalazioni ed esposti: Campo Marzo, Piazzale Bologna, le piazze del centro storico, Corso SS Felice e Fortunato, Viale San Lazzaro e zone limitrofe, molti quartieri dei settori Ovest ed Est della città. Sono stati controllati anche alcuni bar oggetto di segnalazioni da parte dei residenti nella zona di Via Parini, Viale San Lazzaro e Via Lanza.

L’attività di controllo e presidio ha portato a questi risultati: sono state identificate/controllate 89 persone, di cui 33 stranieri e 27 con precedenti penali e/o di Polizia; sono stati controllati 7 veicoli e 6 esercizi pubblici/bar e/o sale scommesse.

La Questura di Vicenza sta approfondendo la situazione relativa al soggiorno in Italia di alcune persone identificate e quella di alcuni esercizi pubblici oggetto di monitoraggio.

Anche questa operazione condotta dalle Forze di Polizia si inserisce nell’ambito delle iniziative concertate dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per migliorare le condizioni di sicurezza effettiva e percepita sul territorio.

Si era smarrito durante un giro in bicicletta, ritrovato dalla Polizia 

Grazie all’intervento degli agenti della Polizia di Stato si è conclusa senza drammi la disavventura di un bambino di nove anni che, nel tardo pomeriggio di ieri, aveva perso il senso dell’orientamento durante una passeggiata in bicicletta e non riusciva più a trovare la strada per il ritorno a casa.

Erano circa le 19,30, e gli agenti, passando nella zona di Corso Santi Felice e Fortunato a Vicenza, hanno notato il bambino che si aggirava con fare incerto. I poliziotti si sono fermati e hanno chiesto al bimbo che cosa fosse successo. Il piccolo ha spiegato di aver perso la strada mentre era a passeggio in bicicletta. I poliziotti sono riusciti a risalire all’identità dei genitori, residenti a Vicenza, immediatamente contattati e fatti giungere sul posto per l’affidamento del ragazzo.

Minaccia il titolare del bar che si rifiutava di servirgli alcolici. Denunciato 

Verso le ore 21.30 di ieri, le Volanti della Questura sono intervenute a Vicenza, in Viale Trissino, nei pressi di un bar dove era stata segnalata presenza di un uomo che aveva minacciato il proprietario del locale, il quale aveva rifiutato di servirgli da bere degli alcolici, avendo già notato il suo evidente stato di ubriachezza.

Al rifiuto del titolare, l’uomo aveva dapprima impugnato un bastone con cui aveva rotto varie suppellettili e poi una bottiglia con cui ha minacciato il barista, intimandogli di versargli da bere.

L’uomo veniva intercettato dai Poliziotti davanti al bar e quindi condotto in Questura di Vicenza. È stato identificato come J. J., 41 anni, di origine nigeriana, e denunciato per minacce, danneggiamento e ubriachezza molesta.