Brutta avventura per un ragazzo italiano di quattordici anni che, mercoledì pomeriggio verso le 16, a piazzale Roma, è scivolato ed è caduto nelle acque del Canal Grande a Venezia vicino agli imbarcaderi dei vaporetti. 

In suo soccorso sono arrivati i militari della Stazione Navale della Guardia di Finanza di Venezia che, in navigazione lungo quel tratto di canale, notavano il ragazzo in difficoltà. 

Infatti, nonostante i tentativi di restare a galla, i suoi vestiti e lo zaino indossati gli facevano da zavorra. 

Il quotidiano servizio di pattuglia svolto dal servizio navale del Corpo in quella zona della città interessata da un intenso traffico acqueo dovuto alla presenza delle numerose fermate dei vaporetti ha permesso di raggiungere celermente il giovane, che tratto a bordo dell’unità’ del Corpo riceveva le prime cure del caso. 

Fin da subito, i finanzieri accertavano che, a parte lo spavento, le condizioni del ragazzo non destavano particolari preoccupazioni. Il giovane veniva così’ affidato alle cure della madre, nel frattempo giunta sul posto.